Tu sei qui

MotoGP, Marquez: “Buriram? Dovremo rivedere tutto il lavoro dei test”

Lo spagnolo fu imbattibile sul passo gara a febbraio, ma Pedrosa si rivelò il migliore della tre giorni: “Spero di ritrovare le stesse sensazioni”

Iscriviti al nostro canale YouTube

È la prima volta che il tracciato del Chang ospita una tappa del Motomondiale e di conseguenza non mancano gli interrogativi. In occasione dei test di febbraio Marc Marquez ne ha comunque spazzati via diversi, tanto da rivelarsi imprendibile sul passo gara. Un indizio incoraggiante per lo spagnolo, che vede sempre più vicino il settimo titolo Mondiale.

In Thailandia il 93 non potrà però festeggiare, dal momento che l’aritmetica ancora non glielo consente anche in caso di vittoria: “Sono convinto che sarà un fine settimana entusiasmante, dato che qua a Buriram troveremo moltissimi appassionati –ha detto Marc – dovremo comunque rimanere calmi e concentrati, cercando di essere veloci fin dalla FP1”.

La prestazione di febbraio è ancora presente nella mente del sei volte iridato, ma lui preferisce non guardare al passato: “In quell’occasione siamo stati veloci – ha ricordato – adesso però ci attende un’altra situazione e di conseguenza dovremo rivedere tutto il lavoro, focalizzandoci sui dettagli. Il tracciato è bello, ma ci sono anche parti difficili – ha aggiunto – non mancherà inoltre l’umidità, che richiede un ulteriore sforzo fisico, ma sono convinto che saremo pronti”.

Nei test di otto mesi fa il più veloce di tutti fu Dani Pedrosa. Il crono di 1’29”781 consentì infatti allo spagnolo di chiudere davanti al gruppo: “Sarà la prima volta che disputeremo una gara a Buriram, di conseguenza non sappiamo esattamente cosa aspettarci dal weekend – ha avvisato l’alfiere Honda – abbiamo comunque i riferimenti dei test di febbraio e speriamo che le sensazioni siano simili. Il caldo metterà a dura prova la moto, le gomme e noi stessi, ma è un ostacolo con cui ci siamo confrontati in diverse altre occasioni a Sepang”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti