Tu sei qui

Moto Guzzi V85 TT 2019: ad Intermot la versione definitiva

L'enduro stradale italiana è pronta al debutto, tris di borse incluso. Con lei, la nuova V9 Bobber Sport

News Prodotto: Moto Guzzi V85 TT 2019: ad Intermot la versione definitiva

Moto Guzzi si sta preparando al centenario. Fondata nel 1921, ha intenzione di presentare una gamma completa per il 2021. Un traguardo importante dunque, che vede la nuova Moto Guzzi V85 TT come capostipite di una nuova linea di motociclette. Da questa base dunque, nasceranno le future moto dell'Aquila. La nuova enduro stradale rappresenta il mezzo che mancava in un segmento di mercato dove le medie/alte cilindrate sono ricercatissime. Richiama alla mente i raid degli anni ‘80, e subito vengono in mente la Moto Guzzi Quota, così come la NTX. In ogni caso, la V85 TT porta una ventata di novità, osa, rappresenta qualcosa di diverso da ciò che c'è attualmente sul mercato.

STORIA DI UN MITO - Forse non tutti sanno che... Moto Guzzi ha un passato nel fuoristrada. Ricordiamo la Sei Giorni, all'epoca chiamata regolarità, del 1939, in Austria, ove Moto Guzzi prese parte con le GT 20. Il risultato? Quattro medaglie d’oro! La regolarità proseguì poi nel 1957, con la Lodola Regolarità ed ancora, con il mitico Stornello Regolarità nel '62. Poi seguì il Rally Raid più importante del mondo: la Parigi-Dakar. Era il lontano 1985, quando la Casa di Mandello del Lario partecipò con la V65 Baja prima, e con la V75 Baja dopo, nell''86. Chi vuole "richiamare" a tutto questo, oggi ha la possibilità di godersi la V85 TT. Una moto che non può certo fare la Dakar, ma che profuma di tradizione, avventura, un mezzo che può portare ovunque.

V85 TT, L'ENDURO, SI FA CLASSIC - Non ci giriamo intorno. Oggi, il mercato e la moda chiedono dei mezzi vintage. Da qui l'idea di Moto Guzzi: creare un mezzo moderno dalle linee classiche, vintage. Ecco dunque che la V85 TT rappresenta una nuova categoria, quella delle Classic Enduro, un argomento che BMW ha già toccato con la R nineT Urban G/S e che la Casa italiana ha però messo su strada con la possibilità di viaggiarci come su una enduro stradale normale. Su questa moto, infatti, c'è la giusta capacità di carico e di "spazio" utile per pilota e passeggero, così da poterci viaggiare senza problemi, oltre che la possibilità di equipaggiarla con un cupolino protettivo.

Il parafango anteriore è rigorosamente alto e sopra di questo troviamo un proiettore anteriore sdoppiato che richiama alle passate soluzioni stilistico/funzionali viste sulla NTX 650 del 1996 prima e sulla Quota 1000 del 1989 dopo. Chiaramente il tutto è aggiornato, ed infatti non mancano una strumentazione completamente digitale e la serie di luci a LED DRL del fanale anteriore.

CICLISTICA - Il telaio è completamente nuovo ed è realizzato in tubi di acciaio. Questo, sfrutta il particolare ancoraggio del motore per realizzare una struttura rigida e lavora in simbiosi con un forcellone asimmetrico in alluminio che presenta sulla parte sinistra un braccio dalla conformazione ricurva. Il braccio destro, invece, ospita la nuova trasmissione, rigorosamente cardanica. Il monoammortizzatore trova spazio al braccio destro del forcellone ed è regolabile nell'idraulica e nel precarico della molla.

NUOVO MOTORE 80 CV - Sulla V85 TT debutta un nuovo motore Moto Guzzi, propulsore che come già detto, troverà spazio anche su altri mezzi. Lo schema è uno standard Moto Guzzi: bicilindrico a V trasversale di 90° da 850 cc raffreddato ad aria. La potenza massima è di 80 CV, abbastanza da potersi divertire su strada. Chiaramente, la sua caratteristica principale, è il tiro fin dai bassi regimi. Noi, non vediamo l'ora di provarla!

MOTO GUZZI V9 BOBBER SPORT - Ad Intermot 2018, un'altra "stella" è la nuova V9 Bobber Sport, moto dotata di un look decisamente più sportivo rispetto alla standar. Questa si distingue per la sella monoposto ribassata, abbinata al manubrio basso drag bar, così da garantire una posizione di guida più raccolta, più sportiva. Non mancano un bel paio di ammortizzatori Öhlins regolabili nel precarico molla e nell’idraulica in estensione e compressione, oltre che un paio di scarichi slip-on omologati di colore nero opaco e con fondello in alluminio che garantiscono un giusto sound. La speciale colorazione dedicata, vede un inedito e grintoso arancione che ricopre il serbatoio e dei fianchetti in alluminio. Il parafango anteriore è poi più corto, mentre il faro è "avvolto" da un cupolino minimalista in alluminio nero. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti