Tu sei qui

SBK, SSP: A Magny-Cours è caccia aperta a Cortese

Il tedesco ha 16 punti di vantaggio su Cluzel, in cerca di rivalsa dopo l’incidente di Portimao, e 20 sulla coppia Caricasulo – Krummenacher

SBK: SSP: A Magny-Cours è caccia aperta a Cortese

Dal sole di Portimao alle (probabili) nuvole di Magny - Cours. Riparte dalla Francia infatti la battaglia per il titolo in Supersport, una lotta senza esclusione di colpi che coinvolge almeno quattro piloti (tutti Yamaha), che dovranno vedersela nelle ultime tre gare del campionato. In cima alla classifica troviamo Sandro Cortese, cresciuto gara dopo gara durante la stagione e già salito per due volte sul gradino più alto.

Il tedesco proveniente dalla Moto2 non ha certo brillato in Portogallo, scivolando e travolgendo il diretto avversario per il titolo Jules Cluzel, riuscendo però (a differenza del francese) a ripartire conquistando un prezioso quinto posto. Un risultato che consente a Sandro di arrivare in Francia con 16 punti di vantaggio sullo stesso Cluzel, che arriva alla gara di casa con il dente più che avvelenato per quanto accaduto a Portimao. A soli 4 punti da Jules e dunque 20 da Cortese ecco un’interessante coppia formata da Federico Caricasulo e Randy Krummenacher.

L’azzurro sembrava aver perso il treno per il titolo dopo lo zero di Brno ma la vittoria in Portogallo lo ha nettamente rilanciato, e la possibilità di salire in Superbike con il team GRT potrebbe essere un ulteriore aiuto in termini di motivazione. Krummenacher dal canto suo, in sella alla gialla Yamaha del team romagnolo Evan Bros, non sale sul podio dallo splendido secondo posto in rimonta di Assen, ma grazie alla sua regolarità è ancora tra i pretendenti al titolo, restando comunque in cerca di quello smalto di inizio stagione che sembra aver in parte perduto.

Ad interrompere la lista di Yamaha in classifica generale c’è l’ottimo Raffaele De Rosa in sella alla MV che grazie ad una portentosa serie di sei podi consecutivi (5 terzi posti ed un secondo) ha scalato la classifica. Il napoletano non sembra in grado di lottare davvero per l’alloro, ma certamente potrà togliersi altre soddisfazioni e, magari, cogliere la prima vittoria dell’anno.

Chi invece mastica amaro è senza dubbio Lucas Mahias: il francese arriva alla gara di casa con ancora negli occhi la foratura di Portimao che ad un giro dalla fine gli ha tolto la vittoria, ponendo inoltre la (probabile) parola fine alle sue speranze di riconfermarsi campione. Sono 46 i punti da recuperare su Cortese, e con sole tre gare da disputare il compio pare più che arduo. A Magny - Cours comunque il transalpino resta nel novero dei favoriti al pari del connazionale Cluzel, ma occhi puntati su tutti i piloti sopra citati.

Tra le mine vaganti attenzione a Kyle Smith, secondo a Portimao, mentre sarà interessante vedere ancora in pista Hector Barberà con la Kawasaki del team Puccetti. Per quanto riguarda gli altri italiani, ossia Ayrton Badovini ed Alfonso Coppola, la speranza è che la frizzante aria francese porti in dote punti e soddisfazioni.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti