Tu sei qui

SBK, Niente Mondiale in Sudafrica nel 2019

La società che gestisce la pista di Kyalami ha infatti bocciato la richiesta di ospitare una tappa delle derivate per il prossimo anno

SBK: Niente Mondiale in Sudafrica nel 2019

Share


Il Mondiale Superbike tornerà in azione nel fine settimana sul tracciato di Magny-Cours, dove Johnny Rea metterà in cassaforte con ogni probabilità il quarto titolo iridato. In attesa della tappa francese, si guarda però anche al 2019, dove non mancano i primi rumors legati soprattutto al calendario.

Negli ultimi giorni si era vociferato di un Mondiale a 14 gare, ovvero una in più rispetto all’attuale stagione. Con  l’addio di Brno e il ritorno di Jerez, la vera novità era rappresentata dal Sudafrica, di nuovo in calendario dopo ben nove anni di assenza.

Ad ospitare la tappa delle derivate sarebbe toccato alla pista di Kyalami situata a Midrand, nella provincia del Gauteng, dove gli  ultimi vincitori furono Fabrizio e Haslam nel 2010. Nelle ultime ore però, la società che gestisce il tracciato ha fatto sapere tramite la propria pagina Facebook che la pista sudafricana non ospiterà alcuna gara del Mondiale nel 2019. Trattasi quindi di una vera e propria doccia gelata, che costringerà l’organizzatore del Campionato a rivedere i propri piani.  

La sensazione è rimane quella di un Mondiale a 13 gare, a meno di clamorosi colpi di scena. La partenza sarà come sempre da Phillip Island, in seguito la tappa di Buriram, prima di sbarcare in Europa ad Aragon. Confermati i round tricolori di Imola e Misano, così come quello a stelle e strisce di Laguna Seca. Quello di Donington, invece, potrebbe essere spostato verso fine luglio a seguito della tappa della Riviera. La conclusione sarà nuovamente in notturna sulla pista di Losail in Qatar.

Articoli che potrebbero interessarti