Tu sei qui

Moto2, Bagnaia e Corsi, due fulmini nel warm up di Aragon

Il leader del Mondiale ed il romano divisi da 152 millesimi, 6° Oliveira. In Moto3 è tris tricolore con Bezzecchi, Bastianini e Dalla Porta in vetta

Moto2: Bagnaia e Corsi, due fulmini nel warm up di Aragon

Non contentissimo delle qualifiche disputate ieri, Francesco Bagnaia voleva iniziare la domenica con un passo diverso.

Primo tempo nel warm up per il leader del Mondiale, che porta la Kalex numero 42 del team Sky VR46 in vetta grazie al tempo di 1'53”757, con un ritmo costante, che potrebbe regalargli l’ennesima vittoria. Le temperature più basse di aria ed asfalto non hanno impensierito Francesco che, anzi, ha trovato il bandolo della matassa smarrito il sabato.

Molto veloce anche Simone Corsi, secondo a 152 millesimi dal Pecco. Il romano ha battuto nel finale gli spagnolo Fernandez ed Alex Marquez. Per Simone ci sarà oggi la possibilità di fare una bella gara, dopo la guarigione all'infortunio rimediato in estate.

Quarto con tanto di caduta, così comincia la domenica per Marcel Schrotter, quinto (meglio di ieri) Miguel Oliveira che, a quanto pare, soffre solo in qualifica.

Joan Mir ha concluso la sessione con l’undicesimo crono, prima di Luca Marini e Lorenzo Baldassarri. Il poleman Brad Binder ha provato diverse soluzioni di gomme Dunlop, finendo quattordicesimo, Pasini appena dietro al sudafricano KTM.

Nei bassifondi della classifica c’è Stefano Manzi che, ricordiamolo, oggi partirà scontando la penalizzazione di 6 posizione comminatagli dopo i fattacci di Misano.

 

Impegnati nel loro turno di warm up, i piloti della classe Moto3 non sapevano che sarebbero arrivate le penalizzazioni dalla Race Direction.

Bezzecchi, Bastianini e Dalla Porta - i primi tre della mattinata - si sono messi alle proprie spalle il numeroso plotone, con Marco e la sua KTM in vetta grazie al crono di 1'59”179, che dimostra il potenziale dell’italiano del team PruestelGP. Lui, come Enea e Lorenzo, sono stati penalizzati ed avranno una gara da correre in salita.

Quarto è Marcos Ramirez, prima di Arbolino e Diggia, il poleman Martin ha concluso con il nono tempo, ma non fidatevi di questo riferimento: lo spagnolo del team Gresini ha un passo gara da podio, quantomeno.

Antonelli e Foggia, altri due piloti penalizzati, sono in top ten, Bulega e Migno a centro classifica.

Brutto incidente tra Jaume Masia e Kaito Toba: entrambi sono stati portati al centro medico per accertamenti che, per fortuna, ha escluso danni fisici importanti. Il giapponese e lo spagnolo potranno correre il Gran Premio di oggi.

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti