Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Per vincere quest'anno serve un miracolo"

Valentino ironizza: "un anno sprecato? No, giro il mondo e vedo tante città". Su Fenati: "spero abbia la forza per tornare a correre"

MotoGP: Rossi: "Per vincere quest'anno serve un miracolo"

Share


Valentino Rossi, nonostante tutto non ha perso il buon umore: “dite che questo è un anno perso? Ma no, giro il mondo, vedo un sacco di belle città e parlo con voi, non è completamente sprecato” scherza dopo l’ennesima giornata deludente. “Almeno sono fra i primi dieci”, continua con l’ironia guardando il suo 9° tempo in classifica.

Come mi aspettavo, non è successo nessun miracolo - commenta - Se c’era una pista che avrebbe potuto aiutarci era Misano, non certo Aragon. Questo è un tracciato storicamente difficile per noi, con curve lunghe e poca aderenza”.

È il peggiore della stagione?
Per me il peggiore è Valencia, Aragon è al secondo posto. Comunque non eravamo riusciti ad andare forte neppure a Misano e qui, su una pista più lunga, il distacco dai primi è maggiore. Inoltre, quando le temperature di alzano, come è successo dal mattino al pomeriggio, noi fatichiamo più degli altri. Caldo a parte, anche in condizioni perfette rimaniamo più lenti di Honda e Ducati”.

Cosa si può fare da qui a domenica?
Lavorare sulle piccole cose, cercare di stressare il meno possibile la gomma posteriore e provare ad avere un passo almeno decente.

Come si va avanti in questa situazione?
Senza dubbio è difficile, bisogna metterci ancora più impegno per ottenere dei risultati che non sono quelli voluti. Le prestazioni non sono quelle che ci aspettavamo né io, né Vinales, né la Yamaha. Bisogna avere pazienza e sperare”.

A parte il biennio in Ducati, hai sempre vinto almeno una gara a stagione. Quest’anno c’è il rischio di non riuscirci…
Se non accade un miracolo, non penso che ce la faremo. Come ho detto è una situazione difficile, ma questo è il mio lavoro e il mio impegno è massimo. Siamo qui per riuscire a fare delle gare decenti, mantenendo la calma e sperando in un futuro migliore”.

Cosa stai chiedendo alla Yamaha per il 2019?
Il mio lavoro non è dire che serve un motore V4 o un telaio fatto in un determinato moto. Io devo dire quali sono i problemi della moto e quello che ripeto da tempo è che il matrimonio tra M1 e gomme non funziona. Secondo me bisogna lavorare su diverse aree, ma sono gli ingegneri a dovere sapere dove e come”.

Cambiando argomento, oggi la FIM ha deciso di squalificare Fenati per tutto il 2018. Sei d’accordo?
Due GP di stop per me non erano abbastanza, forse sarebbero stati meglio 3. Li hanno portati a 6 e alla fine non cambia molto. Io spero che Fenati abbia abbastanza forza per tornare a correre perché ha un grande talento”.

Articoli che potrebbero interessarti