Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "gestire le gomme più importante della velocità"

"Io, Lorenzo e Marquez abbiamo un passo molto simile. Il lavoro di domani sarà fondamentale per fare la differenza in gara"

MotoGP: Dovizioso: "gestire le gomme più importante della velocità"

È finita 1 a 1 la prima sfida Dovizioso contro Marquez ad Aragon. L’italiano è stato (nettamente) il più veloce al mattino, mentre lo spagnolo ha dato la sua risposta perentoria nel pomeriggio. Se qualcuno avesse avuto dei dubbi, il braccio di ferro tra Ducati e Honda continuerà anche in Spagna.

Questa mattina abbiamo trovato delle condizioni molto simili a quelle dei test e questo ci ha aiutato - spiega Andrea - Abbiamo potuto riprendere il lavoro da dove l’avevamo lasciato e sono riuscito a essere dubito veloce”.

Quindi il Dovi ha potuto concentrarsi sul lavoro in vista della gara.

Nel pomeriggio ho continuato a fare giri con le gomme usate nel primo turno e sono riuscito a tenere un buon passo. Per quando riguarda il ritmo, io, Lorenzo e Marquez siamo molto simili - continua - Per questo motivo sarà importante fare un salto in avanti in modo da riuscire a fare la differenza in gara”.

Se la velocità non rappresenta un problema, il consumo delle gomme potrebbe esserlo.

Come al solito bisognerà lavorare per riuscire a salvaguardarle al meglio, in questa pista sarà più importante che in altre - sottolinea - Il consumo degli pneumatici sarà molto elevato e gestirle al meglio farà una differenza più importante che essere veloci. Oggi mi sono concentrato nelle prove delle gomme anteriori, non ho ancora la situazione completamente chiara ma sono stato veloce con tutte le opzioni”.

Guardando la classifica di oggi, sembra possibile anche l’inserimento di qualche outsider nella lotta per il podio.

Crutchlow ha fatto un buon tempo, lo stesso Petrucci - riflette Andrea - Se si corresse domani penso che ci sarebbe un gruppetto di piloti abbastanza numeroso per almeno la prima metà di gara. In tanti sono veloci con le gomme nuove, ma è difficile ora fare delle previsioni. Possono cambiare tante cose, basta pensare come è andata a Misano, ci sono state delle sorprese”.

In mezzo a tanti dubbi, Honda e Ducati rappresentano la certezza di questo campionato. Il Dovi cerca di fare un confronto a distanza fra le due moto.

La Honda ha una migliore percorrenza di curva, è avvantaggiata nelle curve lunghe come anche nei tornanti - spiega - Noi invece abbiamo un vantaggio in accelerazione e nei rettilinei. Comunque oggi abbiamo avuto un passo molto, molto simile”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti