Tu sei qui

Moto2, Bagnaia primo in FP2 ad Aragon,Schrotter leader

Il pilota dello Sky VR46 ha replicato il tempo del mattino, ma il miglior riferimento di giornata è del tedesco. Secondo Marquez, 6° Oliveira

Moto2: Bagnaia primo in FP2 ad Aragon,Schrotter leader

Contrariamente a quanto accaduto sia in Moto3 che in MotoGP, i piloti della Moto2 non sono riusciti nella seconda sessione di libere a migliorare i riferimenti del mattino. Il tedesco Schroetter, pur risultando solo dodicesimo al termine della FP2 ha mantenuto il miglior tempo di giornata, mentre per Francesco Bagnaia è bastato ripetere lo stesso crono del mattino per risultare il più veloce della sessione.

Bagnaia ha in pratica replicato in fotocopia il riferimento del mattino, risultando appena 2 centesimi più lento ma abbastanza veloce da prendersi la prima posizione della FP2 davanti a Alex Marquez, a cui è bastato limare un decimo rispetto al tempo del mattino per trovarsi in seconda piazza.

Terzo tempo di sessione per Brad Binder, spesso nelle posizioni che contano in questa seconda parte di stagione. Il compagno di team di Oliveira con la KTM Factory ha fatto un discreto salto in avanti rispetto all’undicesima piazza della prima sessione, migliorando il proprio riferimento di circa mezzo secondo.

Ad aprire la seconda fila virtuale della sessione c’è una gradita sorpresa, ovvero un Andrea Locatelli che si è confermato veloce dopo il nono tempo del mattino. Al fianco del pilota della Italtrans, troviamo un altro italiano, con Simone Corsi che finalmente sembra aver ritrovato la condizione fisica dopo l’infortunio alla mano e si è preso la soddisfazione di conquistare un quinto posto che vale molto dal punto di vista del morale.

Sesto il solito Miguel Oliveira, unico vero rivale nella corsa al titolo per Bagnaia. Il portoghese, pronto a trasferirsi in MotoGP nel 2019 alla corte di Hervè Poncharal, è solito nascondere le proprie carte nelle libere, e anche oggi si è confermato, non dando mai l’impressione di spingere davvero al limite.

Poco esaltante la prestazione di Joan Mir, che da qualche GP non sembra ritrovare il bandolo della matassa. Il Rookie della Moto2, con un futuro targato Suzuki e MotoGP già in tasca, ha incassato oltre  mezzo secondo da Bagnaia, e circa sette decimi dal riferimento di giornata del tedesco Schroetter.

Osservando gli altri italiani, troviamo Pasini quindicesimo proprio in un weekend in cui si parla molto del possibile approdo del pilota alla corte del Team Aspar in Moto2 nel 2019. Diciassettesimo Baldassarri, mentre è ventesimo Marini. Brutta prestazione anche per Stefano Manzi, protagonista involontario del ‘caso’ Fenati a Misano. Per il pilota del Team Forward solo una ventitreesima posizione in questa sessione.

Questa la classifica della FP2 Moto2 ad Aragon

FP2 MOTO2 ARAGON

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti