Tu sei qui

Confermata la sospensione della licenza per Fenati

VIDEO. Il Procuratore Federale De Girolamo ha comunicato che il Tribunale della FMI ha deciso di confermare la misura cautelare

Iscriviti al nostro canale YouTube

Al termine dell'udienza con Romano Fenati, il Tribunale della Federazione Motociclistica Italiana ha deciso di confermare la misura cautelare per Romano Fenati e quindi la sospensione della licenza velocità.

A comunicarlo è stato il Procuratore Federale Antonio de Girolamo: "il Tribunale ha confermato il provvedimento di sospensione cautelare sia dall’attività sportiva che federale  adottato nei confronti di Fenati".

Qui sopra il video dell'annuncio.

Di seguito il comunicato ufficiale della Federazione Motociclistica Italiana:

Si è tenuta questa mattina a Roma, presso il Palazzo delle Federazioni Sportive del CONI, l’audizione di Romano Fenati al quale veniva contestata la violazione dell’articolo 1.2 del Regolamento di Giustizia in relazione al fatto accaduto il giorno 9 settembre 2018 durante la gara di Campionato Mondiale Moto 2 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini nei confronti del concorrente Stefano Manzi.
 
Il Tribunale Federale, presieduto dall'Avvocato Luigi Musolino e composto dagli Avvocati Gloria Brancher e Paolo De Matteis, all'esito dell'audizione ha confermato l'ordinanza applicativa della sospensione cautelare sia dall'attività sportiva che dall'attività federale emessa nei confronti di Romano Fenati su richiesta del Procuratore Federale Antonio De Girolamo.
 
Il procedimento disciplinare e le relative tempistiche sono ora rimessi al Procuratore Federale che entro due mesi espleterà eventuali ulteriori indagini preliminari. Durante questo periodo, la misura cautelare rimane in vigore. Il procedimento disciplinare seguirà quindi il suo corso all'esito del quale il Procuratore Federale deciderà se deferire Romano Fenati al Tribunale Federale.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti