Tu sei qui

Moto2, MV Agusta pensa a Mattia Pasini per il 2019

Dopo il divorzio con Fenati, il riminese è in cima alla lista delle preferenze. Di Giannantonio e Redding altre due possibilità

Moto2: MV Agusta pensa a Mattia Pasini per il 2019

Ieri il team Forward e MV Agusta hanno deciso di stracciare l’accordo che li legava a Fenati per il prossimo anno. Romano avrebbe dovuto portare al debutto la F2 nel Mondiale Moto2 insieme a Stefano Manzi ma, dopo quello che è accaduto a Misano, le strade del pilota ascolano e dell’azienda di Cascina Costa si sono inevitabilmente divise.

Ora i due Giovanni, Castiglioni e Cuzari, stanno pensando su chi puntare per la prossima stagione. Non è facile in questo momento della stagione, con molti piloti già accasati, trovare un sostituto, ma rimangono alcuni nomi molto interessanti.

Il primo è quello di Mattia Pasini, ancora senza una sella per il prossimo anno. Il pilota di Rimini ha una grandissima esperienza nel motomondiale che sarebbe molto utile per sviluppare il nuovo progetto, oltre ad avere dimostrato, soprattutto negli ultimi due anni, di potere essere vincente in Moto2.

Il suo profilo è insomma quello giusto, ma non è l’unico nella lista dei papabili piloti. C’è anche Fabio Di Giannantonio, ai ferri corti con Gresini e intenzionato a salire di categoria il prossimo anno. Il pilota romano sarebbe al debutto nella Moto2, ma ha dimostrato di essere veloce in Moto3.

Infine c’è un altro pilota interessante e libero, attualmente in MotoGP: Scott Redding. Per il britannico non c’è più posto nella classe regina e potrebbe pensare di tornare in Moto2, anche se altezza e peso potrebbero rivelarsi un limite.

Sicuramente MV non tarderà molto per comunicare la sua scelta e, al momento, Pasini è in pole position.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti