Tu sei qui

Moto2, Fenati: "Ho sbagliato, ma giudicatemi in prospettiva"

Romano ha risposto ai microfoni di Movistar TV: "La mia è stata una reazione, una mossa sbagliata. La penalità è contestabile, ma non lo farò"

Moto2: Fenati: "Ho sbagliato, ma giudicatemi in prospettiva"

Il putiferio sollevato dal gesto di Romano Fenati commesso ai danni di Stefano Manzi a Misano è destinato ad avere conseguenze pesanti. Oltre ai due Gran Premi di penalità già inflitti, è plausibile che questo episodio possa danneggiare ulteriormente la carriera di Romano, già sconvolta in passato dalla separazione poco serena nei confronti della VR46 Riders Academy.

Il pilota del Team Sniper è ovviamente finito al centro di un caos mediatico dopo il contatto in pista con Manzi, e per adesso le uniche dichiarazioni che ha rilasciato direttamente sono state raccolte dai colleghi di Movistar TV. Fenati ha offerto il proprio punto di vista sulla vicenda, dimostrando di non essere completamente d'accordo con la penalità inflitta. 

"C'è stato un primo contatto in cui mi ha portato fuori pista. Lui (Stefano Manzi, ndr) era davanti a me, poi l'ho superato. Dopo avermi superato, mi ha rallentato portandomi fuori pista per la seconda volta".

Fenati ha tentato di spiegare al meglio la sua versione della vicenda, senza tuttavia cercare giustificazioni a tutti i costi per un gesto che egli stesso riconosce potenzialmente pericoloso.

"Non dico che questa sia una giustificazione, ma credo che questo debba essere considerato perché i piloti che corrono senza preoccuparsi degli altri, rovinano le gare degli altri e questo non è giusto. La mia reazione non è stata una bella mossa, è stato un gesto pericoloso per me e per lui. Non voglio giustificarla, ma vorrei che fosse vista in prospettiva"

Anche sulla sospensione per due GP il pilota ha le proprie riserve, che tuttavia decide di non esprimere completamente. 

"Mi hanno sanzionato per due gare, ma penso che dovrebbe essere penalizzato anche qualcun altro. La sanzione è contestabile, ma non mi interessa farlo. Sono sempre gli stessi piloti a fare certe cose, e questo dovrebbe essere sistemato".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti