Tu sei qui

Moto2, Caso Fenati, Snipers si dissocia: "Imperdonabile, chiediamo scusa"

La squadra prende tempo sul futuro: "Decisioni? Mai prenderle a caldo, si rischia di pagarne il prezzo dopo"

Moto2: Caso Fenati, Snipers si dissocia: "Imperdonabile, chiediamo scusa"

Dopo le parole di Romano Fenati e di Stefano Manzi, sono arrivate anche quelle del Team Snipers, che fa correre in Moto2 il pilota di Ascoli. La squadra ha accennato una flebile difesa del pilota, in virtù della squalifica inflitta anche a Manzi, che nel Gran Premio di Aragon partirà arretrato di sei posizioni in griglia.

Questa squalifica porrebbe in qualche modo il gesto di Fenati sotto una luce leggermente diversa, ma è stata la stessa squadra a ritenere imperdonabile il gesto di Romano. Un gesto che ha tenuto banco nell'arco della giornata sui media di tutto il mondo dedicati al motociclismo.

"D’accordo. È imperdonabile. Un fallo da reazione grave, in mondovisione. Chiaro che, se è stato punito anche Manzi, un motivo ci sarà ma non è questa una giustificazione. Il team si dissocia da quanto espresso oggi dal suo pilota Moto2 e si scusa con il mondo dello sport per il pessimo esempio, con gli sponsor per l’immagine data, con i tifosi tutti per la delusione".

La squadra ha anche specificato che non sono state prese decisioni ulteriori per il futuro e che per adesso non c'è nessuna volontà di impugnare il contratto, ma resta indispensabile la necessità di lavorare su quanto accaduto oggi per ritrovare serenità e mandare avanti questo rapporto professionale con il pilota almeno fino al termine di questa stagione.

"A chi ci chiede che decisioni prenderemo, rispondiamo che non si devono mai prendere a caldo per subirne le conseguenze dopo. Intanto prendiamo atto della squalifica, per due gare, del nostro rider. Noi l’abbiamo controfirmata immediatamente. Ringraziamo la Direzione gara per il tatto e la professionalità con la quale ha affrontato la situazione".

Lo Snipers ha anche ringraziato il team Forward di Giovanni Cuzari, che si trova nella forse ancora più scomoda situazione di dover gestire la delicatissima questione tra due piloti che nella prossima stagione dovrebbero, a meno di clamorosi stravolgimenti, correre entrambi nel suo team con la debuttante MV Agusta.

"Ringraziamo il team Forward per come ha collaborato con noi per spegnere l’incendio e riportare quanto prima la serenità. Ironia della sorte, il team Forward sarà la nuova squadra di Romano dell’anno prossimo e abbiamo tutti la voglia di cancellare questo episodio in fretta.
Detto questo, il pilota deve capire lo sbaglio è ripartire da lì, per costruire una nuova immagine e poter tornare a gareggiare a testa alta nel mondiale".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti