Tu sei qui

MotoGP, Rossi rifiuta la stretta di mano di Marquez

"Sembra che Marc abbia visto la luce, come Belushi nei Blues Brothers e mi dispiace. Parlare del nostro rapporto è una perdita di tempo"

MotoGP: Rossi rifiuta la stretta di mano di Marquez

Share


Chi si aspettava che fra Marquez e Valentino finisse a tarallucci e vino rimarrà deluso. Lo spagnolo, in un’intervista rilasciata a TV8, aveva teso metaforicamente la mano verso il Dottore e oggi, durante la conferenza inaugurale del GP di Misano, ha fatto seguire i fatti alle parole ma ha ricevuto solo un diniego da parte di Rossi.

Non abbiamo bisogno di stringerci la mano, non ci sono problemi tra di noi” ha troncato il discorso Valentino dopo avere scosso la testa in direzione di Marc.

Già qualche minuto prima, Rossi si era dimostrato freddo: “ho sentito di questa offerta di pace e mi è sembrata un po’ strana. Non capisco perché dovremmo farla, non ci sono problemi fra di noi”.

Valentino ha poi continuato a parlare del suo rapporto con Marquez.

Mi è dispiaciuta questa situazione, mi sembrava di assistere alla scena dei Blues Brothers quando John Belushi entra in chiesa e vede la luce, forse è dovuto all'incontro di Marc con il Papa - ha ironizzato sull'improvvisa 'conversione' del rivale - Mi spiace, ma io posso decidere cosa fare. Alla fine dei conti la nostra relazione personale non è una cosa importante, riguarda solamente noi due. Siamo due piloti, corriamo insieme, l’importante è essere tranquilli e fare bene il nostro mestiere. Tutto il resto è una perdita di tempo, anche solo parlarne”.

Insomma, l’amicizia non è richiesta tra i piloti. “Non c’è scritto da nessuna parte che si debba andare  a cena con uno piuttosto che con l’altro, lo facciamo tutti” ha aggiunto.

Rossi quindi ha scelto e si è comportato diversamente da quando il suo nemico numero 1 era Biaggi. Anche con il Corsaro non mancarono le scintille in varie occasioni, ma fra i due ci furono più di una stretta di mano (quella della foto a lato è sul podio del GP di Barcellona nel 2000 ndr), nessuna delle quali sincera. Con Marc invece Valentino ha tenuto un’altra linea, evitando gesti poco sentito a beneficio dei fotografi.

Da parte sua, Marquez non si è scomposto, forse perché si aspettava una reazione simile.

Io non avrei problemi a stringergli la mano - ha detto - Comunque la vita va avanti, per me non ci sono problemi e non è successo nulla”.

Articoli che potrebbero interessarti