Tu sei qui

MotoAmerica, Nel New Jersey è l'ultimo treno verso il titolo per Elias

Con 100 punti in palio e Beaubier sopra di 56 lunghezze, Toni dovrà vincere e sperare in un weekend nero del rivale. JD Beach pronto a diventare campione Supersport

MotoAmerica: Nel New Jersey è l'ultimo treno verso il titolo per Elias

Si parte per il New Jersey - costa Est - per il penultimo round di questa stagione 2018, con il campione Toni Elias in svantaggio di 56 punti nei confronti di Cameron Beaubier, leader con la Yamaha ufficiale del team Monster Energy.

GSX-R contro R1 e lo spagnolo che deve provare a recuperare sul californiano che, al momento, ha una mano sul terzo titolo a stelle e strisce; i punti in palio sono ancora 100, matematicamente l’impresa di Elias sarebbe possibile ma, con un Beaubier così in forma, l’ex iridato Moto2 dovrà in primis battere il diretto rivale, sperando anche in un difficile weekend da parte dell'avversario.

 

Sarà l’ultimo treno per Toni? Qualora le combinazioni ed i risultati nelle due gare dovessero favorirlo, lo spareggio avverrà in Alabama tra due settimane. Considerata la doppietta centrata lo scorso anno proprio lì, il New Jersey Motosport Park piace tanto ad Elias, pronto a tutto pur di vincere: “sinceramente, per il team Monster Yamaha la situazione è molto semplice ora - ha detto il numero 1 - e per riuscire a ripetermi dovrò rischiare più del dovuto. Ci proverò e vedremo che succederà”.

Beaubier non ha gareggiato nel 2017 su quella pista, a causa di un infortunio. Per lui, due piazzamenti nei primi tre chiuderebbero i conti, consentendo al californiano di eguagliare i titoli vinti da Ben Spies con la Suzuki.

Mine vaganti saranno Josh Herrin - sul gradino più alto del podio a Pittsburgh - Mathew Scholtz (che guida, secondo molti, la moto più bella in pist), Roger Lee Hayden - voglioso di far bene prima dell’addio alle corse - Garrett Gerloff (compagno di Beaubier) e Jake Lewis, un ragazzo in grande crescita. Occhio anche a Kyle Wyman, grande protagonista lo scorso anno. Dobbiamo precisare che negli USA i giochi di squadra non esistono, quindi, Elias e Beaubier se la vedranno senza ostacoli o intrusioni varie.

 

Nella Supersport JD Beach ha (quasi) vinto il campionato. Con soli due punti ottenibili tra sabato e domenica, il pilota del team Yamaha potrà centrare l’alloro con la sua R6 ufficiale, per poi pensare alla parata finale in Alabama.

 

Beach, veloce in pista e star nel paddock, è nel mirino del team Suzuki Yoshimura, che gli affiderebbe volentieri una GSX-R Superbike nel 2019. JD vorrebbe arrivare nella massima categoria del MotoAmerica con il numero 1 in tasca e ce la metterà tutta per riuscirci. Sino ad oggi i vari Debise, Gillim e Prince non hanno potuto fare granché per fermarlo.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti