MotoGP, Uno pneumotorace rallenta il rientro di Rabat

Diagnosticato nella clinica del Dr. Mir il problema ai polmoni del pilota caduto a Silverstone, tempi di recupero più lunghi del previsto

Share


La brutta caduta di Silverstone e soprattutto il successivo investimento da parte della moto di Morbidelli stanno presentando un conto sempre più salato allo sfortunato Tito Rabat. Il pilota spagnolo del Team Avintia è stato trasportato, dopo un brillante intervento chirurgico a Coventry alla gamba destra, presso la clinica Dexeus a Barcellona del Dr. Mir.

La diagnosi effettuata in Gran Bretagna riguardava solo la tripla frattura di tibia, perone e femore, ma secondo quanto riportato da As.com, la lista dei problemi del pilota è più lunga. Sembra infatti che nell’impatto con la moto di Morbidelli, Rabat abbia subito anche uno pneumotorace, ovvero una lacerazione della pleura, la membrana che avvolge i polmoni.

Le foto che ritraevano Rabat in piedi già nelle ore immediatamente successive all’intervento avevano lasciato ben sperare riguardo tempi di recupero molto brevi, ma questo ulteriore problema potrebbe richiedere un secondo intervento chirurgico, che sarà valutato nelle prossime ore.

E’ stata indetta per lunedì alle 12:30 una conferenza stampa presso la clinica Dexeus a cui parteciperanno il Dr. Mir e lo stesso pilota, presente per la prima volta davanti ai giornalisti dopo l'incidente di Silverstone. Probabilmente in questa circostanza verrà chiarito il percorso che dovrà effettuare Rabat prima di poter tornare in sella.

Share

Articoli che potrebbero interessarti