Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "Corriamo per primi? Farò colazione presto!"

Il francese, 3° in griglia, ha scherzato sul cambio di programma MotoGP. Bagnaia: "La pioggia è pericolosa anche per la Moto2"

MotoGP: Zarco: "Corriamo per primi? Farò colazione presto!"

Quando in conferenza stampa piloti è arrivata la comunicazione secondo cui la gara della MotoGP sarà disputata alle 11:30 locali, Johann Zarco, autore del terzo riferimento cronometrico a Silverstone, ha scherzato sull'argomento.

"Corriamo per primi? Ok, farò colazione un po’ più presto". Salvo tornare subito serio nell'analizzare una situazione che preoccupa tutti i piloti presenti. "Se pioverà dalla mattina alle 6 e se dovesse continuare tutto il giorno, non credo che sarà possibile correre. Ci sarà troppa acqua sul tracciato, in particolare in quei punti dove l'asfalto drena poco. So che una volta si è corso di lunedì, ma non credo che sia possibile farlo questa volta".

Anche tu sei rimasto colpito dalla mancanza di capacità drenante del nuovo asfalto di Silverstone.

"Oggi sarà piovuto 10 minuti e una singola nuvola ha causato tutto questo problema. Se domani dovesse piovere tutto il giorno cosa potrebbe succedere?"

Pensi che anticipare l'orario della partenza della MotoGP possa risolvere il problema?

"Di norma qui non avremmo in ogni caso corso per ultimi - ha puntualizzato il francese di Tech3 - la Moto2 doveva correre dopo di noi. Forse anticipare non è un male. Se dovesse piovere molto sarebbe meglio. Ma credo che in quel caso non potremmo correre lo stesso".

Tu sei forse quello che ha più da perdere per le condizioni dell'asfalto. Una gara in condizioni miste su questa pista sarebbe stata perfetta per te.

Se domani ci sarà poca pioggia, cioè se le condizioni fossero quelle di oggi in qualifica, potrei fare una buona gara e puntare al podio. Spero si fare un bel risultato, ho iniziato il weekend attaccando. Non so se potrò fare meglio che in passato, ma qui siamo riusciti a migliorare tanto con la moto. Non sono certo di avere il passo dei migliori sull’asciutto, ma partire in prima fila può essere una bella occasione per cercare di fare bene. Almeno non dovrò superare troppi piloti in gara".

E' una condizione che ti permette di esprimerti al meglio.

"Oggi mi sentivo abbastanza bene in queste condizioni. Quando la pista è quasi asciutta e utilizziamo le gomme da bagnato sento di poter avere un vantaggio da questa situazione. Non ho iniziato forte dall’inizio come ha fatto Jorge, sono stato più cauto. La strategia era appunto di raffreddare le gomme oppure cambiarle. Ho deciso di rallentare una volta ed ha funzionato. Ho aspettato troppo per spingere, poi con Marc ci siamo superati un paio di volte e credo di aver migliorato il mio tempo in quel momento, ma penso che avrei potuto fare anche meglio".

Anche Pecco Bagnaia, autore della pole position in Moto2, ha partecipato alla conferenza post qualifiche di Silverstone, manifestando la propria preoccupazione in vista di una gara bagnata che potrebbe riservare numerose insidie anche per i piloti della classe intermedia.

PECCO BAGNAIA - SILVERSTONE

"Di certo se piove come oggi, è estremamente pericoloso correre anche per la Moto2. Vedremo come saranno le condizioni domani e valuteremo. Noi abbiamo gomme da bagnato che non sono performanti quanto quelle della MotoGP. Oggi era molto difficile essere veloci, specialmente nel T2 dove c’era tanta acqua. Sarebbe meglio in caso di pioggia, di avere anche il warmup su pista bagnata​".

In una certa fase delle qualifiche, sembrava che ci potessero essere almeno dieci piloti a lottare per la pole. Come hai fatto ad avere la meglio su questo gruppo di rivali così numeroso? 

"Ad ogni giro ho cercato di migliorare il mio punto di staccata di un metro, e ad un certo punto ho iniziato a girare pensando che la pista non fosse bagnata. E’ andata bene, qui ho fatto la mia prima pole di carriera ma spero che domani ci sia il sole, perché so che siamo più forti sull’asciutto. Dobbiamo riuscire a capire meglio alcune cose, il mio assetto non è ancora perfetto".

Nella tua giornata perfetta, qualcosa è andato storto al tuo rivale in campionato. Oliveira partirà molto indietro, questo potrebbe modificare la tua strategia in gara?

"In campionato io e Miguel siamo molto vicini, è importante non perdere punti e farò del mio meglio domani per aumentare il divario. Se riuscirò a dargli 20 punti di distacco, penserò a come gestire la strategia".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti