Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "Con la Yamaha sto soffrendo, ma non mi arrendo"

Il francese: "Silverstone potrebbe essere la pista giusta per tornare a lottare per il podio, il nuovo asfalto potrebbe aiutarci"

MotoGP: Zarco: "Con la Yamaha sto soffrendo, ma non mi arrendo"

Sono ben sette gare che Johann Zarco non riesce a portare la propria M1 tra le prime cinque posizioni. Da quando il francese ha firmato con KTM, sembra diventato un lontano parente rispetto ai primi round. A Silverstone l’alfiere del team Tech3 è intenzionato a mandare un segnale di vitalità: “Il circuito di Silverstone è una pista molto più grande rispetto all’Austria – ha analizzato – ci sarà un nuovo asfalto e forse troveremo maggiore fiducia rispetto allo scorso anno”.

Il transalpino è poi alle prese con le difficoltà della Yamaha: “Al Red Bull Ring tutti hanno visto che ho sofferto molto con la moto – ho ricordato – con la Yamaha sto faticando, ma non voglio arrendermi. Continuo infatti a fidarmi della squadra e sono convinto che torneremo presto a lottare con i migliori, ritrovando le giuste sensazioni”.

L’attenzione di Johann torna poi sul round britannico: “Silverstone è una pista veloce e che si adatta alle mie caratteristiche – ha concluso – potrebbe quindi essere l’occasione per giocarsi il podio”.

In casa Tech3 tiene poi banco la sfida per mettere in cassaforte il titolo di rookie of the year. Al momento Syahrin ha due punti di vantaggio nei confronti di Franco Morbidelli: “A quanto pare Silverstone è un tracciato dove la M1 non dovrebbe faticare – ha commentato il malese – sarà comunque necessario partire forte fin dal primo turno di libere, trovando il giusto ritmo. È la mia prima volta con la MotoGP in Gran Bretagna e non vedo l’ora di iniziare”.  

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti