Tu sei qui

BMW S 1000 RR 2019: nuovi dettagli in vista di EICMA

Per la nuova SBK tedesca si parla di motore ad albero controrotante, cilindrata ancorata a 1000 cc ma con sistema di fasatura variabile

Moto - News: BMW S 1000 RR 2019: nuovi dettagli in vista di EICMA

Share


Non è certo una novità di primo pelo. Che in autunno si vedrà una S 1000 RR rinnovata in molti suoi aspetti è una notizia che gira già da tempo e che recentemente ha trovato ulteriori conferme dalle parole che Genesio Bevilacqua, boss di Althea, ha rilasciato in una nostra intervista in quel di Misano SBK. 

I collaudi della supersportiva tedesca vanno avanti ormai da tempo con diversi test effettuati su tracciati come Portimao dove i tester ed i tecnici BMW affilano le doti di una delle moto più attese per il prossimo anno. A pochi mesi dal debutto sulle passerelle autunnali, iniziano a trapelare ulteriori dettagli tecnici su come sarà la prossima S 1000 RR

Mettendo da parte gli elementi che interessano la carrozzeria (e che si possono vedere già dalle foto spia) qualcosa di interessante sbuca dal cuore della futura SBK BMW: il motore, restando invariato lo schema a 4 cilindri in linea, vedrà l'adozione di un albero controrotante, soluzione che porta benefici in termini di percorrenza in curva oltre a dare un valido contributo in termini di maneggevolezza - smorzando in parte il momento giroscopico delle ruote - e limitando la tendenza all'impennata. 

Altra novità riguarda la cilindrata. Si badi, novità se facciamo un confronto alla tendenza che sembra portare verso aumenti di cubatura per ottimizzare le prestazioni sulla base di norme sempre più restrittive e - quindi - più costose da "aggirare". Quindi motore che resta a 1000 cc ma per non rischiare di avere curve di erogazione poco favorevoli, a causa di miscele smagrite, si opterà per la fasatura variabile, come già visto fare da Suzuki per la sua GSX-R 1000, e come la stessa casa di Monaco sta per presentare sui suoi boxer. Resta da capire che tipo di sistema adotterà BMW, che probabilmente avrà una soluzione di tipo idraulica più che meccanico/centrifuga.

Il telaio è stato totalmente rivisitato, con una struttura anteriore che (da quanto si nota dalle foto spia) potrebbe ricalcare lo schema front- frame introdotto da Ducati sulla sua V4, con forcellone incernierato direttamente sul motore, anche se non è da escludere una soluzione a travi sottili e che in foto restano però celati dal collaudatore e dalla carrozzeria. Altri dettagli ancora non sono emersi, soprattutto per ciò che interessa la cavalleria, e bisognerà quindi pazientare. Non molto a dire il vero perché BMW potrebbe approfittare anche del salone "di casa" a Colonia per togliere i veli alla sua nuova S 1000 RR. 

 

Articoli che potrebbero interessarti