Tu sei qui

MotoGP, Marquez: a Brno come fosse il primo GP dell'anno

Marc festeggerà le 100 gare in MotoGP: "non voglio pensare al vantaggio in campionato, i rivali sono veloci e bisogna trovare la giusta strategia"

MotoGP: Marquez: a Brno come fosse il primo GP dell'anno

Il tempo passa per tutti e così l’enfant prodige Marc Marquez a Brno taglierà il traguardo dei 100 Gran Premi in MotoGP. Una carriera relativamente ancora breve ma che può vantare dei numeri impressionanti. Dal 2013, in 99 gare, lo spagnolo ha infatti ottenuto 40 vittorie, 70 podi, 48 pole position, 42 giri più veloci e 4 titoli (in 5 anni).

Il quinto è assolutamente alla sua portata e Marc arriverà in Repubblica Ceca con 46 punti di vantaggio su Rossi, il suo più diretto inseguitore, e con il ricordo della doppietta Honda dello scorso anno (vittoria di Marquez, 2° posto per Pedrosa).

Inoltre, il team HRC è stato l’unico a provare a Brno prima della pausa estiva.

Era stato un buon test - ricorda - e arrivo da due vittorie in gare molto diverse tra loro, una con un tutti contro tutti e l’altra più tattica, perciò vado a Brno fiducioso. È sempre bello godersi qualche giorno di vacanza per ricaricare le batterie e prepararsi per la seconda metà della stagione, che sarà molto lunga con ancora 10 gare da disputare e per nulla facile”.

Arrivarci da capoclassifica è però un indubbio vantaggio.

“I nostri rivali stanno andando forte su ogni pista e in ogni situazione - avverte Marc - perciò bisogna capire e pianificare la migliore strategia tutte le volte. Sto lavorando bene con la squadra e gli ingegneri HRC e dobbiamo continuare su questa strada. Non vado a Brno pensando al vantaggio in campionato, ma come se fossi all’inizio dell’anno, con zero punti. L’obiettivo per domenica è provare a vincere, ma se la situazione non me lo permetterà la gestirò per portare a casa il migliore risultato possibile”.

Se Marc pensa al campionato, Pedrosa dopo l’annuncio del suo ritiro a fine stagione ha voglia di godersi i suoi ultimi mesi da pilota. In questa stagione non gli è ancora riuscito uno degli acuti di cui è capace, ma ci sono ancora molte occasioni di cui approfittare.

Abbiamo avuto qualche giorno di pausa, non è stata una vera e propria vacanza ma è stata comunque un bene - dice Dani - Ora è la vota di Brno, una delle mie piste preferite, perciò spero di essere un po’ più veloce. Per riuscirci, devo migliorare l’assetto e la fiducia sulla moto, perché fino a ora abbiamo affrontato problemi da tutte le parti. Principalmente bisogna migliorare in curva, perché al momento non riesco a fare svoltare la moto abbastanza velocemente, specialmente a centro curva e in uscita”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti