Tu sei qui

MotoGP, Iannone: “Pol Espargarò merita una punizione esemplare"

Andrea attacca il comportamento dello spagnolo: “La Direzione Gara dovrebbe intervenire per punirlo, la sua manovra è stata senza testa”

MotoGP: Iannone: “Pol Espargarò merita una punizione esemplare"

Le sue ambizioni sono andate in fumo dopo meno di cinque curve, perché la manovra di Pol Espargarò ha condizionato la gara di Andrea Iannone, tanto da fargli perdere ben dieci posizioni nel corso del primo giro. Fortunatamente The Maniac non è finito a terra come accaduto al compagno Alex Rins, ma il dodicesimo posto ha tutto il sapore di un’occasione sprecata al Sachsenring.

Con quella manovra al via Pol ha rovinato la gara mia, di Rins e Miller – ha sottolineato l’alfiere Suzuki – capisco partire forte per recuperare posizioni, ma serve avere testa e intelligenza. Il suo comportamento non è per niente ammissibile”.

Andrea si rivolge quindi alla direzione gara.

Spero in una punizione esemplare nei suoi confronti per quanto accaduto – ha commentato Iannone – non si può correre in moto senza utilizzare la testa. La direzione gara dovrebbe intervenire, in modo che Pol ci pensi bene ai propri comportamenti in vista dei prossimi Gran Premi”.

E pensare che il portacolori KTM si è rivelato il più veloce nel warmup, poi ha mandato tutto in fumo.

“Sinceramente non riesco a spiegarmi quella manovra, ha rovinato tutto il lavoro svolto insieme alla squadra nel fine settimana”.  

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti