Tu sei qui

Moto2, Bagnaia e Locatelli, padroni della FP1 di Assen

In Olanda Pecco ed Andrea i più veloci con le Kalex, terzo Quartararo sulla Speed Up. 4° Binder con la KTM, 5° Baldassarri, 6° Alex Marquez con caduta

Moto2: Bagnaia e Locatelli, padroni della FP1 di Assen


La Middle Class è forse la categoria più accesa - in questo momento della stagione - di tutte e tre la classi del Motomondiale.

Ad Assen è Francesco Bagnaia il più veloce della mattinata, grazie al tempo di 1'38”215, ottenuto con la Kalex del team Sky VR46. Il leader del Mondiale Moto2 apprezza molto le curve olandesi, tanto da essersi tatuato su un braccio il layout del Van Drenthe, teatro della sua prima vittoria, datata 2016 con la Mahindra Moto3.

Dopo “Pecco”, ecco un alto italiano - in grande crescita - al secondo posto: Andrea Locatelli prende sempre più confidenza con la Kalex Italtrans ed ha solo 194 millesimi di ritardo da Bagnaia.

Il vincitore di Barcellona, Fabio Quartararo, comincia il weekend olandese con il terzo crono, su una agilissima Speed Up, una moto che gli consente di percorrere linee originali ed imprevedibili, specialmente nella bagarre di un Gran Premio. Il Francese accusa tre decimi circa di ritardo dalla vetta.

Prima KTM nella lista con il sudafricano Brad Binder, quarto a più di tre decimi; l’ex Campione del Mondo Moto3 fa meglio di Lorenzo Baldassarri, quinto.

Caduto ad inizio turno, sesto alla fine; non inizia nel migliore dei modi la tre giorni olandese di Alex Marquez, a quattro decimi dal numero 42 in testa, Danny Kent - un altro ex iridato Moto3 - è settimo, Mattia Pasini ottavo con la seconda moto Italtrans.

Nono il tedesco Schrotter, decimo Joan Mir, prossimo pilota Suzuki, che vuole finire la stagione con (almeno) una vittoria nella classe di mezzo.

Jorge Navarro, scivolato a Barcellona, è undicesimo, prima di Sam Lowes con la KTM. In ritardo Miguel Oliveira, tredicesimo, l’autore delle partenze più fulminanti di tutta la Moto2.

Romano Fenati, con il quindicesimo tempo, conferma il suo livello fatto vedere da inizio stagione ad oggi, Luca Marini stessa cosa con il sedicesimo; Corsi è diciottesimo, il padrone di casa Bo Bendsneyder ha siglato il tempo numero 23. Strada - ancora una volta - in salita per Stefano Manzi e Federico Fuligni, collocati a fondo classifica.

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti