Tu sei qui

MotoGP, Frattura per Petrucci: ma non mi limiterà ad Assen

Il piede destro infortunato nei test a Barcellona. Sul futuro nel team ufficiale: "ho chiesto di portare con me Romagnoli e Battaglia"

MotoGP: Frattura per Petrucci: ma non mi limiterà ad Assen

I test di Barcellona hanno portato in dote a Petrucci nuovi cambio e scarico (già a disposizione dei piloti del team ufficiale) e, purtroppo, anche una piccola frattura. Nella caduta al Montmelò, infatti, Danilo si è rotto il 5° metatarso del piede destro, ma l’infortunio non dovrebbe limitarlo troppo ad Assen.

Non sento troppo dolore, è come se avessi un sassolino nella scarpa quando cammino - spiega il pilota di Pramac - In questi giorni non ho potuto allenarmi come al solito, ho evitato di correre a piedi e andare in moto, ma non credo che l’infortunio mi limiterà per il GP. Per fortuna, Assen non è un circuito molto impegnativo dal punto di vista fisico”.

In compenso è una pista che piace molto a Petrucci: l’hanno scorso si giocò la vittoria fino alle ultime battute contro Valentino.

Vuol dire che non sarà facile migliorare, dovrei vincere - ride - Assen è una delle mie piste preferite e le nuove parti potranno darmi un aiuto. Inoltre, al Mugello e Barcellona ero stato uno dei pochi piloti a non avere fatto i test su quei circuiti prima della gara e questo mi ha fatto partire svantaggiato. Qui saremo tutti sulla stessa linea.

Danilo comunque non vuole farsi troppe illusioni e, anche se la classifica gli sorride, sa che c’è ancora tanto lavoro da fare.

Sono 5° in campionato, a pochi punti dal 3°: sono il migliore pilota Ducati in classifica, ma questa non è la realtà - ammette - Lorenzo è più veloce di me, come anche Dovizioso, però questa pista mi piace veramente molto”.

Il ternano giustamente prende come metro di paragone i due piloti ufficiali, sapendo che sarà lui a vestire quel rosso dal prossimo anno. Mancano ancora diversi mesi prima che succeda, ma Petrucci sta già pensando al suo staff tecnico.

Ho chiesto di portare con me il mio capomeccanico Daniele Romagnoli e il mio ingegnere elettronico Cristian Battaglia - rivela - Fosse per me, vorrei tutta la mia attuale squadra: mi trovo veramente bene”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti