Tu sei qui

MotoGP, Rossi: Assen? significa non vincere da molto tempo

"Arrivo in Olanda con emozioni contrastanti". Vinales ottimista dopo i test di Barcellona: "penso che potrò essere veloce"

MotoGP: Rossi: Assen? significa non vincere da molto tempo

Dando retta ai numeri e al recente passato, ad Assen la Yamaha dovrebbe essere data come favorita. Soprattutto quella guidata da Valentino, vero re della pista olandese con 10 successi (8 in MotoGP, uno in 250 e un altro in 125). Non per nulla, l’ultima volta che la M1 è salita sul gradino più alto del podio è stato esattamente un anno fa sul TT di Assen, proprio col Dottore.

Ricordi che fanno ben sperare, ma non danno sicurezze. Con questi pensieri Valentino si appresta ad arrivare in Olanda, consapevole che una vittoria varrebbe oro in questo momento, ma anche che una sconfitta su questa pista brucerebbe particolarmente.

Siamo diretti ad Assen, dove vinsi l’anno scorso  - commenta il Dottore - Questo mi dà emozioni contrastanti: da una parte significa che è passato molto tempo da quando io e la Yamaha abbiamo vinto una gara, perciò dobbiamo lavorare sodo; dall’altra sono felice perché Assen è una pista fantastica”.

E soprattutto amica della M1.

Di solito siamo molto competitivi su questo tracciato - conferma Rossi - ma dovremo scoprire quali condizioni troveremo e quale sarà la situazione, perché non puoi mai sapere cosa accadrà ad Assen”.

VINALES: POTRÒ ESSERE VELOCE AD ASSEN - Pur non vantando lo stesso curriculum del più esperto compagno di squadra, anche a Maverick Vinales piace molto correre ad Assen, dove ha vinto due volte, una in 125 e l’altra in Moto3. Lo spagnolo vuole affrontare le difficoltà con ottimismo.

Sono felice, perché la prossima gara è sul meraviglioso circuito di Assen - dice - Siamo quasi a metà stagione e andiamo in Olanda con una buona posizione in campionato, perciò doppiamo continuare a migliorare e rimanere concentrati per portare a casa il massimo numero di punti possibile”.

Sperando che le recenti prove al Montmelò abbiano portato dei frutti da raccogliere già in questo fine settimana.

Sono contento dopo i test a Barcellona, sono stati molti positivi e ho avuto buone sensazioni in sella. Penso che potrò essere veloce ad Assen. Sono molto motivato per questo GP e allo stesso tempo concentrato. Quest’anno bisogna affrontare la stagione gara dopo gara, continueremo a lavorare e vedremo cosa succederà domenica” afferma.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti