Tu sei qui

SBK, Melandri: "Rea è più veloce, ma io sono pronto a giocarmela"

Il ravennate è il primo degli inseguitori, 6° Davies: "Avrei potuto fare qualcosa di più, ma sono vicino alla vetta"

SBK: Melandri: "Rea è più veloce, ma io sono pronto a giocarmela"

Al momento è stato l’unico in grado di tenere testa al Cannibale. Il venerdì di Laguna Seca ha visto infatti Marco Melandri autore del secondo crono alle spalle di Johnny Rea. Una prestazione che regala non poco fiducia al ravennate, che negli Stati Uniti sogna di tornare sul gradino più alto del podio.

In generale è stata una giornata positiva per me e per la squadra – ha esordito il 33 - abbiamo avuto qualche difficoltà in FP2 mentre stavamo valutando diverse opzioni di pneumatici, ed ho avuto un leggero movimento in entrata al Cavatappi che ha causato una scivolata senza conseguenze, ma nella FP3 siamo stati in grado di ritrovare subito la fiducia”.

Nel giornata inaugurale il testa a testa tra i due ha catturato tutti i riflettori.  

“Al momento Rea è un po’ più veloce, ma il nostro passo è buono e possiamo per lo meno lottare per il podio – ha avvisato - in ogni caso proveremo a migliorare ancora in FP4 e poi dovremo essere veloci in Superpole perché qui non è facile sorpassare. Comunque la gara è sempre una storia a sé”.

Chi deve invece rincorrere è Chaz Davies. Il portacolori Aruba ha archiviato il venerdì col sesto tempo, accusando poco più di due decimi dal compagno.

"Tutto sommato siamo partiti con il piede giusto - ha commentato il gallese - ho faticato un po’ durante la FP1, ma in seguito siamo riusciti a fare  alcune modifiche e ci siamo progressivamente avvicinati alla vetta”.

C’è quindi fiducia da parte di Chaz.

“Penso che abbiamo fatto dei buoni progressi tra le varie sessioni – ha aggiunto - sfortunatamente siamo stati costretti a chiudere la FP3 in leggero anticipo a causa di un problema tecnico. Probabilmente avrei potuto limare ulteriormente il tempo sul giro – ha aggiunto - ma in generale sono piuttosto contento della direzione imboccata”.

Adesso la testa è rivolta al sabato.

La priorità sarà innanzitutto disputare una buona Superpole – ha ammesso - poi vedremo come giocare le nostre carte. Speriamo di continuare a migliorarci".

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti