Tu sei qui

SBK, FP4: A Laguna Seca la Ducati di Davies beffa le Kawasaki

In California Chaz batte Rea e Sykes, 4° Melandri. Sesta la wild card Herrin con la R1, 9° Camier sulla Honda, 11° Savadori con l'Aprilia 

SBK: FP4: A Laguna Seca la Ducati di Davies beffa le Kawasaki

I piloti sono scesi in pista a Laguna Seca per gli ultimi - ma importanti - 20 minuti di prove libere valevoli della FP4, utili nella fase di definizione dell'assetto da sfruttare nelle Superpole della mattinata e della prima manche, in programma nel pomeriggio californiano.i

Dopo tre sessioni nelle quali ha ripassato le traiettorie della pista, salgono le quotazioni di Chaz Davies, autore del miglior crono in 1'23"032 con la sua Ducati Panigale R, in forma nel saliscendi americano. Il gallese conosce bene il circuito, avendoci corso non solo in tante stagioni di Superbike, ma anche in MotoGP (una wild card nel 2007 con la Desmosedici Pramac) e nel campionato nazionale AMA:

Rea, dimostratosi il più in forma del venerdì, inizia il sabato con un secondo tempo a 137 millesimi dalla Ducati numero 7; Johnny ieri è stato protagonista di una caduta in una veloce curva a sinistra in contropendenza, vedremo oggi se la sua sicurezza è stata scalfita dal ruzzolone nella sabbia.

Terzo tempo per Sykes sulla seconda Ninja ufficiale; Rea e Tom con le ZX10-RR mettono dietro la Panigale di Melandri, quarto a quasi mezzo secondo dal compagno di box; le rosse e le verdone restano - per ora - le moto più in forma a Laguna Seca.

Quinta è la Yamaha di Alex Lowes, che supera i sei decimi di gap dal gallese in testa alla classifica; sorprendente sesto tempo per Josh Herrin, fino ad un certo punto: l'americano conosce ogni millimetro e trucco del tracciato e sa dove far mettere le mani ai meccanici del team Attack sulla loro R1 azzurra.

Eugene Laverty è settimo con la miglior Aprilia in pista, segue la MV Agusta di Jordi Torres; la Honda meglio piazzata nella lista è la numero 2 di Leon Camier, che sta ritrovando la forma fisica ottimale ed ha una CBR Fireblade SP2 dotata di un telaio evoluto.

In decima posizione c'è l'olandese Van Der Mark con la seconda Yamaha ufficiale, undicesimo Lorenzo Savodori sulla RSV4 Milwaukee; il turco Razgatlioglu vive il primo weekend di Laguna della sua carriera ed è dodicesimo con la Kawasaki Puccetti, prima di Jake Gagne che è cresciuto agonisticamente su questa pista.

Tre piloti di lingua spagnola dalla quattordicesima alla diciassettesima posizione: Fores, Mercado, Ramos ed Hernandez precedono il francese Loris Baz sulla BMW Althea, Patrick Jacobsen con la Honda Triple M ed il debuttante Karel Hanika sulla Yamaha Guandalini.

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti