Tu sei qui

SBK, Camier: con il telaio evoluto, saremo vicini ai migliori

Il team Honda si presenta a Laguna Seca con diverse novità tecniche che piacciono a Leon: "fisicamente sto meglio". Gagne gioca in casa: "faremo un altro passo avanti"

SBK: Camier: con il telaio evoluto, saremo vicini ai migliori

Share


Anche per il team Red Bull Honda è in arrivo il weekend di Laguna Seca, durante il quale Leon Camier e Jake Gagne proveranno ad infastidire i piloti Kawasaki, Ducati e Yamaha.

Il britannico aveva iniziato la stagione con una velocità che gli consentiva di essere sempre tra i protagonisti, poi, l’infortunio di Aragon ha penalizzato lui – costretto a fermarsi – e la squadra olandese gestita da Ten Kate, alle prese con sostituzioni e nuovi contrattempi.

La Fireblade SP2, non è lontana dalle posizioni da podio e può contare su evoluzioni apportate al telaio ed alla gestione elettronica; Camier è molto fiducioso, avendo corso a Laguna diverse volte: “quello è un circuito molto impegnativo – avverte Leon – con un disegno originale e ricco di insidie; tuttavia, mi piace correre a Laguna Seca, forse è una delle mie piste preferite. Per andare forte in quel tracciato occorre avere un feeling ottimale con la moto, ed ecco che tornano utili alcuni sviluppi al telaio che abbiamo portato avanti: queste evoluzioni mi aiuteranno, ed anche le migliori condizioni fisiche mi fanno sentire bene. Andiamo in California con la voglia di colmare il gap dai rivali in testa al gruppo”.

Per Jacob Gagne, la pista di Laguna Seca è davvero quella di casa; il californiano è nato a San Diego e conosce il Cavatappi come le sue tasche: oltre ad essersi allenato più volte in quella pista, il numero 45 ha disputato stagioni agonistiche in diversi campionati nazionali, tra i quali la 2017 nel MotoAmerica, con la Honda USA e si è fatto conoscere dai tifosi del Mondiale giusto un anno fa:mi sento davvero entusiasta, non vedo l’ora di salire sulla CBR davanti ai fans americani – ha detto ‘Jake’ – in una pista che conosco bene e dove ho vissuti tanti momenti speciali; proprio un anno fa debuttai nel Mondiale con la Honda Red Bull, quindi ho dati validi sui quali costruire il mio weekend. I nostri progressi sono costanti ed in California faremo un altro passo avanti, infatti, ho una gran voglia di guidare la mia moto”.

Articoli che potrebbero interessarti