Tu sei qui

SBK, Rea: A Laguna Seca concentrati dal primo all'ultimo minuto

Dopo l'autogoal di Brno, il team Kawasaki va in California per vincere entrambe le manche. Sykes: "non ci sarà un momento per riposare"

SBK: Rea: A Laguna Seca concentrati dal primo all'ultimo minuto

A Brno il team Kawasaki Provec ha praticamente dominato la prima manche del sabato, piazzando Johhny Rea sul gradino più alto del podio e mettendo Tom Sykes sul terzo, confermando – qualora ce ne fosse bisogno – di essere (ancora) la squadra da battere.

La situazione ha preso una piega diversa il giorno dopo: l’incidente tra i due britannici Kawasaki ha fatto segnare uno zero per entrambi, con Rea addirittura a terra, avvolto dalla polvere mentre Sykes fermo al sedicesimo posto; si sono sprecate le polemiche tra i due, che ora sono in viaggio verso la California.

Se vorranno mantenere la leadership del campionato costruttori, i due portacolori della verdona dovranno, in primis, evitare autogoal simili a quelli di due settimane fa; Rea è saldamente al comando della classifica piloti ma vuole costantemente incrementare il suo score personale inerente al numero di vittorie in gara, Sykes è quarto e desidera vincere prima di capire se rimanere nella stessa formazione o cambiare aria.

A Laguna Seca Johnny ha vinto gara 2 nel 2017, in un tracciato che non fa regali a nessuno, nemmeno a chi conosce ogni segreto del saliscendi situato nei pressi di Salinas:la pista di Laguna è fantastica – ha dichiarato il Cannibale – poiché tecnica, difficile ed impegnativa; sono entusiasta di correre di fronte al pubblico americano, se ci saranno belle giornate possiamo garantire ai fan un grande spettacolo. Dovremo concentrarci sin dal venerdì, dal primo all’ultimo istante, per capire come si comporta la moto e provare a vincere due volte. Girare a Laguna è bellissimo , quello è uno dei tracciati più emozionanti e non vedo l’ora di iniziare”.

Anche Sykes non vede l’ora di rimediare all’ultimo zero registrato in Repubblica Ceca; pure Tom negli USA ha già vinto, quindi promette battaglia:mi sento pronto per l’America – ha detto il numero 66 – un posto dove i fan sono assolutamente fantastici. Laguna Seca è un circuito adrenalinico, dove scorre forte il sangue nelle vene. Nella prima parte del tracciato bisogna essere precisi, nella seconda si deve fare attenzione alle diverse curve cieche; a Laguna non c’è posto o momento per riposare, lì occorre essere sempre al top della tua guida se vuoi andare forte”.

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti