Tu sei qui

MotoGP, Dovizioso: "Tornare a casa con questo zero è devastante"

Andrea: “Lorenzo? È normale che ci sia pressione quando il tuo compagno vince. Dovrò cercare di capire il suo stile”

MotoGP: Dovizioso: "Tornare a casa con questo zero è devastante"

Il Montmelò lascia l’amaro in bocca ad Andrea Dovizioso, perché la caduta a sedici giri dal termine lo condanna al terzo zero stagionale dopo Jerez e Le Mans. La delusione è grande sul volto del forlivese nel giorno in cui Jorge Lorenzo centra il secondo successo con la Rossa. 

Ero al limite in quel tratto, non volevo perdere Jorge e Marc, purtroppo con queste gomme basta davvero poco – ha esordito - sono arrivato troppo forte in quel punto, circa 4-5 km/h più veloce, ed è stato sufficiente per perdere la moto. Direi che è il classico errore Michelin (ironizza). In questi momenti bisogna soltanto rimanere calmi e capire – ha avvisato il numero 4- per quanto visto in gara Jorge ha mostrato uno stile diverso, soprattutto in frenata. Io ero al limite, mi mancavano due decimi, forse c’era il modo di guidare diversamente come Lorenzo ed è ciò che dobbiamo fare”.

Con la caduta di Barcellona, Dovizioso è staccato 49 lunghezze in Campionato da Marquez.

L’obiettivo è il Mondiale e quando vai a casa con lo zero è devastante a livello mentale – ha sottolineato - a parte ciò, con qualche piccolo accorgimento possiamo essere ancora più competitivi. Di sicuro ci vorrà qualche giorno per metabolizzare la gara – ha aggiunto-  ma l’unica cosa che devo fare è capire. Bisogna quindi sfruttare i dati per migliorare e crescere”.

Non manca una battuta sulla questione gomme.

La Michelin ha le sue caratteristiche, qua c’era un grip anomalo e non potevo mettere di traverso la moto, questo aspetto mi ha caratterizzato a differenza di Jorge, che si è rivelato costante. Il suo stile di guida a Barcellona ha funzionato

Dovizioso non cerca scuse e tiene alto il morale. 

Dobbiamo soltanto capire – ha ribadito il forlivese - perché siamo veloci e serve lavorare sui dettagli. Non sarà facile, dato che qua a Barcellona abbiamo trovato condizioni particolari, di conseguenza non so se un determinato stile potrà andare bene su tutti i tracciati. Ripeto: non è facile capirlo, ma l’ho colto guardandolo in gara”.

I due successi del maiorchino diventano un grattacapo non da poco per Andrea.

“È normale che sia così ed è sempre stato così – ammesso Dovizioso - in ogni situazione ci sono pro e contro. Sicuramente quando devi confrontarti con un pilota così veloce non è facile arrivargli davanti, ma allo stesso tempo è un’opportunità per migliorare”.

Dovizioso non ha quindi l’intenzione di arrendersi.

Poca gente sa quali sono le difficoltà che un pilota deve passare per arrivare ai risultati – ha concluso -non è un momento così pessimo, ci rialzeremo. Tutte questi incidenti sono una serie di circostanze che sono capitate, ovviamente quando vinci deve rischiare di più”.

Dovi non ha dubbio riguardo quello che più lo penalizza.

“Quello di Le Mans rimane il più grave”.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti