Tu sei qui

MotoGP, Michelin: nuovo asfalto a Barcellona? pronti grazie ai test

I dati raccolti hanno permesso ai tecnici di Clermont-Ferrand di scegliere le gomme giuste: simettriche all'anteriore, asimmetriche al posteriore

MotoGP: Michelin: nuovo asfalto a Barcellona? pronti grazie ai test

Il Gran Premio di Catalogna non sarà un salto nel buio per i tecnici Michelin, che potranno contare sui preziosi dati raccolti nei test di qualche settimana fa a cui avevano partecipato la maggior parte dei piloti della MotoGP. Il cirucito del Montmelò è infatti stato completamente riasfaltato ed è anche tornato al vecchio disegno (è stata eliminata la chicane in stile F1) dopo i lavori per aumentare le vie di fuga.

Prudenzialmente, a inizio stagione i tecnici francesi avevano chiesto a Dorna una deroga per aumentare a 4 le opzioni di pneumatici all’anteriore e al posteriore per Barcellona, ma dopo i test si è tornati alle 3 scelte standard.

Quindi le slick anteriori saranno simmetriche, mentre le posteriori asimmetriche, con il lato destro più duro. Stessa costruzione anche per gli pneumatici da bagnato, proposti nelle mescole soffice e media.

Un’ultima curiosità: la distanza di gara per GP di Catalogna quest’anno sarà di 24 giri, uno in meno rispetto al passato.

Il circuito di Barcellona è un’altra di quelle piste in cui non sapevamo bene cosa aspettarci quando abbiamo deciso quali gomme portare per il GP prima che la stagione iniziasse - spiega Piero Taramasso, responsabile per Michelin sui campi di gara - I recenti test, a cui hanno partecipato quasi tutti i piloti della MotoGP, hanno cambiato questa situazione e ci hanno chiarito le idee, questo ci ha permesso di decidere quali gomme portare per venire incontro alle esigenze del nuovo asfalto e del tracciato.

È stato un test molto positivo e i test ci hanno fornito buone informazioni, questo ci ha consentito di scegliere le mescole che idealmente si abbinano meglio al nuovo asfalto. I tempi sul giro sono stati molto veloci, perciò ci aspettiamo che sarà così anche questo fine settimana”, conclude.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti