Tu sei qui

MotoGP, UFFICIALE: Mir sceglie Suzuki fino al 2020

Contratto biennale per lo spagnolo, pronto a salutare la Moto2. Brivio: "Joan ha tutte le caratteristiche che cerchiamo in un giovane pilota"

MotoGP: UFFICIALE: Mir sceglie Suzuki fino al 2020

La notizia era nell’aria già da tempo, ma ora è arrivata l’ufficialità. Joan Mir dopo un solo anno di gavetta in Moto2, dove ha già raccolto due podi, l’anno prossimo debutterà in MotoGP come portacolori del team Suzuki Ecstar, che completa così la sua formazione dopo aver confermato Alex Rins. Per il campione del mondo Moto3 del 2017 è pronto un biennale, che lo legherà quindi alla casa di Hamamatsu sino al 2020.

Una scelta, quella di Mir, in linea con quanto già annunciato dai vertici Suzuki in tempi recenti, ovvero la continua ricerca di giovani talenti da accogliere in squadra e da far crescere, come conferma il project leader Shinichi Sahara: “Come team abbiamo sempre cercato di impostare piani a lungo termine, che comprendono spesso l’ingaggio di giovani piloti come investimento per il futuro; lo abbiamo fatto al debutto nel 2015, poi nel 2017 con Rins ed ora confermiamo il tutto con l’arrivo di Mir. Si tratta di un giovane talento che vorremo vedere crescere insieme al team ed alla moto”

Soddisfatto ovviamente anche Davide Brivio, team manager della squadra. “Joan ha tutte le caratteristiche che cerchiamo in un giovane pilota, che vuole essere nel nostro team non solo per il prestigio della casa ma perché crede nel nostro progetto. Parlando con lui ho capito quanto abbia la testa a posto, quanto gli piace la Suzuki e il nostro progetto: sappiamo che avrà bisogno di tempo per crescere, ma abbiamo piena fiducia nel suo potenziale”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti