Tu sei qui

Moto2, FP2: Mir brucia Lowes e Bagnaia, 4° Pasini, 10° A. Marquez

Italiani all'assalto nel secondo turno di libere, ben sei gli azzurri presenti nella top ten, 5° Baldassarri seguito da  Fenati, Marini e Locatelli

Moto2: FP2: Mir brucia Lowes e Bagnaia, 4° Pasini, 10° A. Marquez

Alex Marquez consegna il testimone a Joan Mir. Potrebbe essere questo lo slogan del pomeriggio del Mugello, che vede il rookie della Moto2 mettere tutti in riga con il tempo di 1’52”124. L’iberico, pronto al salto in top classe, migliora di tre decimi la prestazione del compagno, che in FP2 deve accontentarsi del decimo posto a poco più di mezzo secondo dalla vetta (+0.567).

All’ultimo tentativo disponibile, Mir ha beffato in un solo colpo Sam Lowes (+0.112) e Francesco Bagnaia (+0.113), il cui distacco tra i due è di solo un millesimo. Insomma, non è mancata la bagarre nel pomeriggio del venerdì dove Mattia Pasini (+0.141) ha trovato la forza per rialzarsi. Reduce da un turno inaugurale in chiaroscuro, questa volta il romagnolo del team Italtrans è partito all’attacco, agganciando la quarta piazza davanti a Lorenzo Baldassarri (+0.414). Nonostante i quattro decimi incassati, c’è anche l’italiano tra i primi dieci della FP2 seguito da ruota dai connazionali Romano Fenati (+0.431), Luca Marini (+0.480) e Andrea Locatelli (+0.517).

Non male vedere ben sei azzurri nella top ten della classe intermedia dopo il turno della MotoGP che ha lasciato l’amaro in bocca. Chi resta fuori dai primi dieci è Simone Corsi, soltanto dodicesimo e ancora alla ricerca della giusta fiducia con la pista di Scarperia. Un passo indietro per Stefano Manzi, che precipita al 29° posto, due posizioni più arretrato Federico Fuligni.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti