Tu sei qui

Moto2, FP1: Alex Marquez all'attacco, 5° Baldassarri, 7° Bagnaia

Lo spagnolo precede Lowes, Oliveira e Mir, nei primi dieci anche Locatelli e Fenati, soltanto diciassettesimo Pasini

Moto2: FP1: Alex Marquez all'attacco, 5° Baldassarri, 7° Bagnaia

È arrivato al Mugello affamato di rivincita dopo il secondo posto di Le Mans. Alex Marquez non ha ancora vinto una gara nel 2018 e sogna di rovinare la festa ai vari Baldassarri, Pasini e Bagnaia. La FP1 del venerdì mette in risalto le qualità dello spagnolo, che chiude al comando il turno grazie al tempo di 1’52”515. Un migliore avvio non poteva sperarlo l’alfiere Marc VDS, capace di rifilare quasi tre decimi al primo degli inseguitori, ovvero Sam Lowes (+0.295).

Nelle prime posizioni, staccato di soli 33 millesimi dal britannico, anche Miguel Oliveira, seguito da ruota da Joan Mir, atteso nella prossima stagione al salto di categoria in MotoGP. Il rookie della Moto2 accusa al mattino quattro decimo dal compagno (+0.410), ma siamo soltanto all’inizio del fine settimana e c’è tutto il tempo per recuperare.

A guardare la vetta della classe sorge spontaneo chiedersi dove sono i nostri portacolori. Il migliore della FP1 si è rivelato Lorenzo Baldassarri, autore del quinto crono (+0.488), due posizioni più arretrato Francesco Bagnaia (+0.493). All’ultimo tentativo disponibile il pilota piemontese era riuscito ad agguantare la seconda piazza, ma la direzione gara ha deciso di cancellare il tempo, perché oltrepassato i limiti consentiti dalla pista.

A braccare il pilota di Chivasso è Andrea Locatelli, separato di soli 25 millesimi, mentre decimo Romano Fenati, staccato dalla testa della corsa di otto decimi (+0.837). Chi rimane invece fuori dalla ton ten è Mattia Pasini, soltanto diciassettesimo con un gap di oltre un secondo (+1.228) e in ombra nella seconda parte della sessione. È andata meglio a Luca Marini e Stefano Manzi, rispettivamente 12° e 13° con 83 millesimi a separarli. In fondo al gruppo Federico Fuligni. Da registrare il 22° tempo di Dominique Aegerter, al rientro dall'infortunio, così come le cadute senza conseguenze di Garzo e Lecuona.     

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti