Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu: "Sono salito sul podio con due mosse"

L'alfiere Puccetti porta la Kawasaki davanti a quella di Rea: "Non pensavo nemmeno di attaccarlo Johnny, poi Lowes mi ha messo fretta"

SBK: Razgatlioglu: "Sono salito sul podio con due mosse"

Share


Che giornata quella di Donington per Toprak Razgatlioglu. È senza dubbio il portacolori Puccetti una delle più belle immagini di questa domenica, capace di portare la sua ZX-10RR al secondo posto, precedendo quella di un certo Johnny Rea. È la prima volta nella storia che un pilota turco sale sul podio nel Mondiale Superbike e siamo convinti che lui non dimenticherà facilmente questo 27 maggio.

Ovviamente sono felicissimo di questo risultato – ha esordito Toprak – rispetto al sabato abbiamo apportato una piccola regolazione all’elettronica e in seguito ci siamo affidati un diverso pneumatico rispetto al sabato, queste sono state le mosse vincenti. Sono riuscito ad avere grande fiducia fin dal warmup per poi confermarmi in gara”.

Il testa a testa con Rea ha tenuto tutti col fiato in gara..

“Vedevo che Johnny faticava molto nelle curve a sinistra, dato che la sua gomma era molto consumata da quel lato – ha sottolineato – non sapevo però se passarlo o meno, poi ho visto che Lowes si stava avvicinando, così ho deciso di passare all’attacco”.

Dopo il successo di un anno fa nella Stock, Donington ha esaltato ancora una volta le qualità del turco.

“A dir la verità sabato non ero così competitivo  – ha ammesso – in particolare per quanto riguardo i tempi sul giro. Devo però dire che con gli pneumatici non ho sofferto il consumo come accaduto in altre situazione, di conseguenza è stato un aiuto. Questa pista mi piace molto, anche se io preferisco le ripartenze, piuttosto che le curve lunghe e veloci”.    

Articoli che potrebbero interessarti