Tu sei qui

MotoGP, Domenicali: Lorenzo e Ducati? rimane amarezza

L'ad della Rossa: "è un grande pilota che non è riuscito a trarre il meglio dalla nostra moto. Il compagno di Dovi? permetterà alla squadra di lavorare in modo congiunto"

MotoGP: Domenicali: Lorenzo e Ducati? rimane amarezza

Il rischio è che davanti a Lorenzo ci siano altri 14 Gran Premi da separato in casa nel box della Rossa. Le probabilità che l’avventura di Jorge in Ducati continui sono ormai ridotte al lumicino e, sempre più spesso, arrivano indizi dell’imminente separazione.

L’ultimo lo ha dato l’amministratore delegato Claudio Domenicali, che ha parlato della situazione che sta vivendo il pilota spagnolo al margine dell’inaugurazione dell’evento Scrambler Ducati Food Factory, a Bologna.

Lorenzo è un grande pilota che non è riuscito a trarre il meglio dalla nostra moto - le sue parole - Una moto che ha grandi punti di forza e qualche debolezza, purtroppo né lui né i tecnici sono riusciti fino a ora a fare rendere al massimo il suo talento. Questa è una punta di amarezza che ci rimane”.

Una dichiarazione che sembra preannunciare un addio in tempi brevi, anche perché il mercato piloti ormai è alle sue battute finale e, probabilmente, entro metà mese anche le ultime pedine andranno al loro posto. Per sostituire Lorenzo nel team ufficiale i candidati sono Petrucci e Miller, con l’italiano al momento in vantaggio sull’australiano.

Per Domenicali il compagno di Dovizioso “sarà un pilota con cui stiamo parlando e che porterà sicuramente la squadra a lavorare in modo equilibrato e congiunto” ha detto. Prima di aggiungere: “Dovizioso è certamente il pilota su cui puntiamo le nostre carte”.

Non sarebbe potuto essere più chiaro.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti