Tu sei qui

SBK, Donington: duello in casa per Rea e Kawasaki

Johnny dovrà vedersela con Sykes che vanta ben nove successi consecutivi in Gran Bretagna, per Davies e Ducati ultime speranze iridate

SBK: Donington: duello in casa per Rea e Kawasaki

Arrivati a questo punto la domanda sorge spontanea: chi fermerà Johnny Rea? Probabilmente nessuno, anche perché dopo il round di Imola, il nordirlandese ha mandato un segnale ben chiaro alla concorrenza, allungando a 47 punti nei confronti di Chaz Davies, primo degli inseguitori. L’alfiere Kawasaki mette quindi nel mirino il quarto titolo iridato e a Donington proverà l’allungo.

Il tracciato britannico è però uno di quelli dove il Cannibale ha vinto meno in carriera. Già, perché oltre al successo dello scorso anno e quello ai tempi di Honda, Rea non è mai riuscito a salire in altre occasioni sul gradino più alto del podio. Chi sembra avere gran fiducia è il compagno Tom Sykes, protagonista di ben nove successi consecutivi nello Yorkshire. Insomma, la sfida interna in casa Kawasaki rischia di essere a tutti gli effetti il leitmotiv del prossimo fine settimana, in attesa di capire quale parte reciteranno le due Ducati.

Di sicuro la tappa del Santerno ha lasciato l’amaro in bocca a Chaz Davies, che nulla ha potuto di fronte allo strapotere di Rea. Adesso il gap che separa il gallese dal rivale è aumentato e Donington sembra essere già l’ultima occasione per tenere vive le speranze iridate. Dall’altra parte del box, Marco Melandri punta a lasciarsi alle spalle l’amarezza per quella caduta di Gara 2, causata dalla Yamaha di Michael van der Mark.

Tanto per rimanere in tema Yamaha, a Donington vedremo in azione una terza R1, affidata per l’occasione al collaudatore Niccolò Canepa. Il pilota affiancherà quindi Lowes e l’olandese, puntando a rovinare la scena ai due ufficiali, che al Santerno sono stati costretti a fare da spettatori. In Gran Bretagna ci aspettiamo poi segnali di vitalità da parte di Aprilia e BMW, apparse in grande difficoltà in occasione dell’ultimo appuntamento tricolore.

Non ci scordiamo nemmeno di Honda, in preda alla sfortuna in questo 2017, tanto da portare a casa nemmeno un punto in occasione delle tappa di Assen e Imola. Ci sarà da capire quelle che saranno le condizioni di Leon Camier, che come ben ricordiamo ha deciso di alzare bandiera bianca al Santerno dopo due turni di prove. Con ogni probabilità il britannico sarà regolarmente in pista al fianco di Jake Gagne, con quest’ultimo che ancora non sta convincendo in sella alla SP2.      

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti