Tu sei qui

Moto2, Dopo la caduta, Baldassarri pensa già al Mugello

Il test di oggi a Le Mans è servito a Lorenzo per dimenticare lo zero di ieri; in pista diversi protagonisti della Middle Class e della Moto3

Moto2: Dopo la caduta, Baldassarri pensa già al Mugello

Reduci da un impegnativo weekend del Gran Premio di Francia, molti protagonisti delle classi Moto2 e Moto3 si sono fermati un giorno in più a Le Mans per effettuare un test in preparazione alla prossima gara del Mugello, prevista ad inizio giugno. Non sono stati divulgati i tempi dalle squadre in pista, più che altro impegnate sulle moto, anziché tentare il giro veloce.

I piloti della Middle Class e della piccola cilindrata hanno trovato una giornata di sole, con l’asfalto già ben gommato dal venerdì scorso; Lorenzo Baldassarri –  scivolato ieri in gara -  oggi ha resettato tutto e si è preparato al meglio per la gara di una delle due gare di casa. Lorenzo è un pretendente al titolo, già vincitore quest’anno, ed ha compiuto diversi long run al Bugatti:è stata una positiva giornata di test – ha spiegato il Balda – il miglior modo per dimenticare ciò che è successo ieri ed imparare dai propri errori”.

Presenti i portacolori del team Marc  VDS, con tre moto Kalex nel garage, due per Alex Marquez, una per Joan Mir. Il numero 73 ha provato un telaio inedito, il Campione in carica Moto3 ha approfittato della giornata per prendere ancora più confidenza, dopo il bel podio di ieri; per lui anche una innocua scivolata.

In pista anche le due Speed Up con Fabio Quartararo e Danny Kent, entrambi impegnati sull’allestimento di una nuova carenatura; i due piloti del team NTS hanno provato molti nuovi particolari, il sudafricano Odendaal aveva un telaio da sviluppare, già testato dall’americano Joe Roberts.

Per il team Dynavolt, Schrotter e Vierge hanno fatto esperimenti di set up, mentre Manzi e Granado si sono dedicati a migliorare le loro Suter; il brasiliano è pure caduto, senza conseguenze.

Federico Fuligni ha provato il telaio 2018 per la sua Kalex del team Tasca, Isaac Vinales ha collaudato una migliore aerodinamica, prove di sospensioni per Hector Barbera del team Pons.

Per la Moto3 non erano in molti in pista, ma buoni; Niccolò Antonelli ha provato un nuovo monoammortizzatore, che gli consente di avere velocità più alte nelle lunghe curve in appoggio; stesso lavoro per il compagno Suzuki, e molti esperimenti per i due ragazzi del team Asia, il giapponese Toba ed il tailandese Atiratphuvapat.

Lavoro sulle sospensioni della sua KTM per Marco Bezzecchi, ieri a terra nel Gran Premio; Tony Arbolino ha cercato il tempo sul giro, Jakub Kornfeil, dopo lo spettacolare numero di ieri, ha lavorato tranquillo per preparare la prossima gara in toscana.

 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy