Tu sei qui

MotoGP, Miller: con altri due o tre giri, avrei potuto superare Rossi

Quarto posto per Jack e Le Mans, non distante dal podio: "è stata la prima volta in cui desideravo che la gara durasse più a lungo"

MotoGP: Miller: con altri due o tre giri, avrei potuto superare Rossi

A Le Mans le due Ducati del team Alma Pramac sono andate forte, indipendentemente dalle cadute altrui. Danilo Petrucci è salito sul secondo gradino del podio, l’australiano Miller ha concluso in quarta posizione, con un gap dal vincitore Marquez di soli sei secondi.

Per il numero 43 è il miglior risultato stagionale, che fa il paio con il quarto posto arrivato a Termas de Rio Hondo:ho prestato molta attenzione all’usura delle gomme durante la gara – spiega Jack – e, scegliendo lo pneumatico anteriore morbido, abbiamo corso qualche rischio. Ho provato la media nel weekend, ma non ero sicuro fosse la scelta giusta, ho preferito usare la morbida, ed è stata una scommessa. Sentivo la moto più stabile, magari sacrificando la performance assoluta. Ho fatto qualche errore, ho sentito la gomma anteriore collassare in frenata nel rettilineo opposto a quello dei box. Seguendo Valentino, mi stavo avvicinando molto a lui; sapevo che avrebbe commesso un errore a gomme consumate, e lo ha fatto; io ero quindi più vicino, ma non avevo il passo per poterlo raggiungere e superare. È stata la prima volta in tutta la mia carriera in cui speravo che la gara durasse di più. Con altri due o tre giri in più avrei potuto superare Rossi per il terzo posto”.

Il podio sembrava per lui ormai vicino.

 “Ho commesso dei piccoli errori nella seconda parte del tracciato. Se non avessi sbagliato, avrei potuto prendere Rossi davanti a me, ma ho dovuto rinunciare a farlo per non compromettere le nostre gare. Non è stata una giornata facile, ma abbiamo ancora imparato tanto”.

Miller ha lottato duramente, in ogni punto della pista: soffrivamo un po' nei valori massimi di velocità – racconta-  specialmente nel rettilineo principale ed in accelerazione; abbiamo lavorato tanto e duramente, non abbiamo colto il podio ma ci siamo andati vicino, transitando al traguardo a soli 6 secondi da Marquez. Non siamo ancora pronti per il podio ma sono convinto che continuando di questo passo, nel prossimo futuro potremo lottare per le prime posizioni. Congratulazioni a tutto il team e a Danilo per lo splendido risultato, sono davvero contento per loro”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti