Tu sei qui

MV Agusta nel Mondiale Moto2 dal 2019 con Forward

ESCLUSIVO. Il marchio torna nel motomondiale dopo 42 anni. Siglato un accordo fra Castiglioni e Cuzari: "il prossimo sogno? La MotoGP"

Moto2: MV Agusta nel Mondiale Moto2 dal 2019 con Forward

Il 3 luglio sarà un anniversario importante ma in un certo senso anche triste: saranno passati 42 anni dal ritiro di MV Agusta dal motomondiale. Sarà una ricorrenza, però, destinata a non ripetersi perché MV Agusta dal prossimo anno farà il suo ingresso in Moto2 attraverso una collaborazione con il Team Forward.

I due Giovanni (Castiglioni e Cuzari) hanno lavorato per mesi su questo progetto e ora il sogno si è realizzato. “È tutto vero” ci conferma Cuzari con una certa emozione nella voce, un sentimento facilmente comprensibile quando di parla di riportare sui campi di gara un marchio che nella sua storia ha vinto 275 Gran Premi, 37 titoli costruttori e 38 piloti, dalla 125 alla 500.

Il suo futuro si chiama Moto2 e Castiglioni e Cuzari hanno stretto un accordo a lungo termine: 4 anni per iniziare con un’opzione per continuare per altri 4. Il pretesto per gettarsi nella mischia è stato il passaggio al motore 3 cilindri Triumph a partire dal prossimo anno, un architettura che in MV conoscono bene.

Siamo già al lavoro sulla da un paio di mesi, se sarà veloce quanto bella vinceremo subito - ci rivela scherzando il patron del Team Forward - Brian GIllen (il direttore tecnico del reparto R&D di MV Agusta ndr) sarà a capo del progetto, sotto la sua guida verrà progettato il telaio. Suter invece collaborerà con noi per la realizzazione del forcellone. Penso che un mix migliore non avremmo potuto crearlo”.

C’è entusiasmo per un’avventura che rimanda alla storia del motociclismo mondiale e già tanta attesa per vedere in pista la moto, che vestirà i tradizionali colori di MV. Il test team è capitanato da un tecnico esperto come Mauro Noccioli e proprio in questi giorni si sta definendo il nome del collaudatore. Mentre Carlo Pernat, che con Claudio Castiglioni lavorò ai tempi della Cagiva, sarà il consulente sportivo.

Questa non è una mera operazione di marketing - tiene a sottolineare Cuzari - Il motore di tutto è la passione, oltre al rapporto di amicizia che mi lega a Giovanni (Castiglioni ndr). Lo ricordo bambino e ora mi rivedo in lui per il suo atteggiamento nei confronti della vita e delle corse. Quando lo scorso anni a Misano usai i colori MV sulle mie moto, stavamo già pensando a questo progetto. Ci è voluto più tempo del previsto, qualcuno ha cercato di mettermi i bastoni tra le ruote, ma siamo pronti a partire”.

MV Agusta è tornata e sarà una sfida dura e interessante per tutti i personaggi coinvolti perché a un marchio del genere non basta partecipare, deve logicamente essere vincente. I presupposti perché la storia continui sotto i migliori auspici ci sono tutti, non resta che aspettare e… continuare a sognare.

“Io e Castiglioni avremmo anche un altro sogno del cassetto. Quale? Fra un po’ ci piacerebbe iniziare a pensare alla MotoGP”, ci congeda lasciandoci l'acquolina in bocca.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti