Tu sei qui

MotoGP, Michelin: a Le Mans vogliamo un GP da record

Il gommista di prepara alla gara di casa. In Francia gomme con costruzione asimmetrica al posteriore, anche per il bagnato

MotoGP: Michelin: a Le Mans vogliamo un GP da record

Con il traguardo delle 400 vittorie nella classe regina appena raggiunto, Michelin si prepara ad affrontare il Gran Premio di casa. Le Mans è una pista ’stop and go’, ha frenate impegnative e accelerazioni da basse velocità che impegnano le gomme.

I tecnici di Clermont-Ferrand per la gara francese porteranno tre opzioni con gomme tutte simmetriche all’anteriore e asimmetriche al posteriore (con il lato destro più duro). A maggio, sul circuito della Loira, la pioggia è un ospite sempre atteso e per il bagnato i piloti avranno a disposizione pneumatici in mescola soffice e media, anche in questo caso il posteriore avrà una costruzione asimmetrica.

Dopo le ultime tre gare in cui abbiamo dovuto prepararci a piste riasfaltate, è bello arrivare in un circuito dove abbiamo dati ed esperienza - spiega il responsabile di Michelin Piero Taramasso - A Le Mans sono stati fatti dei lavori lo scorso anno ed eravamo riusciti ad organizzare un test prima della gara, che ci aveva offerto informazioni utili e avevamo fatto un bel weekend: le gomme avevano lavorato bene e avevamo fatto segnare un paio di record. Questo è ovviamente il nostro obiettivo anche quest’anno ed è qualcosa di importate per Michelin avere delle buone prestazioni davanti al pubblico di casa e agli uomini della nostra azienda”.

Le Mans non è il circuito più impegnativo per gli pneumatici - continua - ma richiede una gomma che possa dare un buon controllo e stabilità all’anteriore nelle frenate più dure, mentre il posteriore deve permettere ai piloti di usare tutta la potenza all’uscita delle curve lente. Ci siamo preparati per questo e le opzioni che porteremo verranno incontro a queste necessità”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti