Tu sei qui

MotoGP, A. Espargarò: Aprilia più competitiva dopo i test al Mugello

Redding: "Abbiamo stravolto l'assetto della RS-GP e le sensazioni sono positive. So di avere il potenziale per fare meglio"

MotoGP: A. Espargarò: Aprilia più competitiva dopo i test al Mugello

Operazione riscatto! Lo si potrebbe definire così il round francese per Aprilia, a caccia di risultati dopo la delusione incassata due settimane fa a Jerez. Aleix Espargarò vuole quindi lasciarsi alle spalle l’amarezza per il ritiro in occasione del Gran Premio di Spagna, puntando alle posizioni di vertice.

Prima di sbarcare in Francia, l’alfiere della Casa di Noale ha avuto modo di provare un nuovo forcellone in carbonio, in occasione della due giorni di test al Mugello. Le sensazioni riscontrate sono state positive, adesso si attende l’esordio in gara, previsto però per il fine settimana del Mugello: “Le Mans è una pista particolare  con forti frenate e brusche accelerazioni – ha analizzato il 41 - anche il clima contribuisce ad aumentare le difficoltà, quindi spero prima di tutto di trovare un meteo costante”.

Aleix ha le idee ben chiare riguardo cosa aspettarsi: “Il mio obiettivo rimane quello di lottare per le prime sei posizioni – ha avvisato - abbiamo il potenziale e nei test del Mugello è stato compiuto un ulteriore passo avanti”.

Dall’altra parte del box si aspettano invece segnali da parte di Scott Redding: “Mi piace la pista francese – ha sottolineato il britannico - è piuttosto diversa dalle altre presenti in calendario”. I recenti test sul tracciato toscano gli hanno lasciato buone impressioni: “Nei due giorni di test al Mugello abbiamo modificato in maniera profonda l’assetto della mia RS-GP  - ha svelato - credo che potremo partire da queste informazioni, viste le sensazioni positive”.

Attualmente i numeri in classifica sono al di sotto delle aspettative e lui non si nasconde: “In queste prime gare i risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo ma so di avere un potenziale maggiore – ha ammesso - ringrazio i ragazzi della squadra per il supporto, meritano un buon risultato per il grande lavoro”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti