Tu sei qui

MotoGP, La pioggia ferma i test al Mugello. Marquez il più veloce

I TEMPI UFFICIOSI. Una scivolata per Marc, seguito da Crutchlow, Dovizioso, Vinales e Valentino. Nuovo telaio per Lorenzo

MotoGP: La pioggia ferma i test al Mugello. Marquez il più veloce

Intorno alle 15.30, è stata la pioggia a mettere fine ai test privati MotoGP al Mugello: un temporale in piena regola, con tanto di grandinata. Ai piloti non è rimasto che rifugiarsi nei box e tirare le somme su quanto fatto nelle ore concesse dal meteo. Qualche goccia di pioggia, del resto, era già comparsa in tarda mattinata e le squadre avevano deciso di saltare la pausa pranzo per sfruttare ogni minuto a disposizione.

Essendo test privati, non era disponibile un cronometraggio ufficiale ma possiamo comunque fornirvi una lista di tempi ufficiosa e non completa. In questi casi i riferimenti dei vari piloti devono essere presi tenendo conto un piccolo margine d’errore, ma la classifica che trovate qui sotto mostra comunque i livelli in campo al Mugello.

Ai primi posti troviamo due Honda, con Marc Marquez l’unico a scendere sotto il 1’47”. Il 1’46”8 di cui è accreditato lo spagnolo è circa due decimi più lento della pole position di Vinales lo scorso anno (1’46”575). Per Marc è proseguito, come annunciato a Jerez, il lavoro di collaudo delle nuove carene (come potete vedere nella foto qui sopra, scattata oggi sul cirucito toscano) per verificare la possibilità di omologarne una per il GP di Le Mans. Marquez è scivolato anche alla curva dell'Arrabbiata 2, ma non ha riportato conseguenze.

Poco distante da Marquez si è piazzato Cal Crutchlow, con 4 decimi di ritardo, segno della competitività della RC123V in questo momento. La Ducati non è comunque distante e Andrea Dovizioso (non abbiamo i tempi di Lorenzo) è ad appena un decimo dal pilota del team LCR.

Se il forlivese si è concentrato soprattutto sugli assetti per la gara, e ha utilizzato la carena senza appendici Lorenzo ha invece sfruttato l'occasione per provare un un nuovo telaio e alcune piccole modifiche all'aerodinamica della Desmosedici GP18.

Dietro alla Rossa dell’italiano di sono le due Yamaha che, dovendo aspettare per novità importanti sulla M1, si sono concentrate soprattutto a preparare il GP di Italia. Vinales ha fatto segnare il suo miglior tempo in 1’47”7, 3 decimi più lento del compagno di squadra è stato Valentino Rossi.

A un solo decimo dal Dottore c’è la Suzuki di Andrea Iannone, poi le Aprilia. Aleix Espargarò (scivolato in mattina, mentre Nakagami è andato a terra nel pomeriggio) ha girato in 1’48”5, solo un decimo più lento di lui il compagno di squadra Scott Redding. Chiude la classifica ufficiosa Alex Rins.

I team Honda e Yamaha non proveranno domani, mentre per Ducati dovrebbe scendere in pista il collaudatore Pirro. Rimarranno al Mugello Aprilia e Suzuki, che per via del regime di concessioni non hanno limitazioni sui test con i piloti ufficiali.

AGGIORNAMENTO. Alex Rins e Nakagami hanno approfittato della pioggia per compiere qualche giro sulla pista bagnata.


I TEMPI UFFICIOSI
1. Marc Marquez (Honda) 1’46”8
2. Cal Crutchlow (Honda) 1’47”2
3. Andrea Dovizioso (Ducati) 1’47”3
4. Maverick Vinales (Yamaha) 1’47”7
5. Valentino Rossi (Yamaha) 1’48”0
6. Andrea Iannone (Suzuki) 1’48”1
7. Aleix Espargarò (Aprilia) 1’48”5
8. Scott Redding (Aprilia) 1’48”6
9. Alex Rins (Suzuki) 1’48”9

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti