Tu sei qui

MotoGP, Rossi: i miglioramenti? spero per metà stagione

"Ho fiducia in Yamaha, ma non credo ci saranno grosse novità prima di Barcellona. I test a Jerez? la nuovo gomma la cosa migliore"

MotoGP: Rossi: i miglioramenti? spero per metà stagione


Ieri, dopo la gara di Jerez, Valentino Rossi ha lanciato un messaggio chiaro alla Yamaha: bisogna reagire e farlo in fretta. “Anche perché loro correranno per altri cento anni, io un po’ meno quindi ho fretta” scherza alla fine della giornata di prove sulla pista spagnola. Il Dottore ha chiuso al 10° posto, ma era un risultato che si aspettava.

Non potevamo risolvere molto dalla sera alla mattina - sorride - Avevamo delle novità, per la ciclistica, ma erano prove in programma da tempo e da cui non mi aspettavo nulla di particolare. Abbiamo fatto un bel lavoro, tanti giri, qualcosa è migliorato e altro no. Mi è piaciuta molto la gomma morbida portata da Michelin, è stata la cosa migliore della giornata. Direi che stato è tutto lavoro fatto in previsione del futuro”.

I vertici Yamaha hanno recepito il tuo allarme?
Ieri ho avuto un bell’incontro con loro, ma non ho detto nulla di nuovo, tutte cose che già sapevano. Perché non hanno reagito più velocemente? Non lo so, ma ho fiducia in Yamaha”.

Per quando ti aspetti un cambio di rotta?
Spero che avremo delle novità importanti per i test dopo la gara a Barcellona, anche se non ne sono certo. Spero riusciremo a essere più competitivi nella seconda parte di stagione”.

L’elettronica è l’unica priorità o serve lavorare anche per adattare la M1 alle Michelin?
Mi sembra che la Yamaha riesca a fare lavorare le gomme, si guida bene. Il problema è mettere a terra i cavalli”.

Tra pochi giorni, giovedì, sarai di nuovo in pista al Mugello…
È un test intelligente, una cosa che ultimamente non ci capita spesso di fare (ride) Spero non piova, perché sarebbe bello sfruttare questa occasione”.

Poi ci sarà Le Mans…
Una pista su cui sulla carta dovremmo essere più competitivi, ma è difficile dire quanto. Se potremo lottare per la vittoria o per stare nei primi 5, però, lo sapremo solo lì. In questo momento possiamo sperare solo in quei circuiti a noi più favorevoli”.

Yamaha non ha ancora deciso quale team schiererà le M1 satellite il prossimo anno, tu cosa ne pensi?
Spero che ci siano altre due moto in pista oltre alle nostre e che le guidino due piloti veloci. La situazione al momento non è chiara, ma non sono io quello che può dare delle risposte”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti