Tu sei qui

SBK, ELF CIV: Pirro travolgente al Mugello

Dominio per Michele e dopo una pole da record, Ferrari secondo in volata su Zanetti. Nepa stacca tutti in Moto3. Top 10 per Haga e Fabrizio

SBK: ELF CIV: Pirro travolgente al Mugello

Share


Michele non fa sconti. Sui saliscendi del Mugello il tester Ducati porta a casa la terza vittoria consecutiva nell'Italiano e consolidando la sua leadership in campionato già dopo tre gare. Tra i giovani della Moto3 è Stefano Nepa invece ad imporsi nel sabato del CIV dopo una gara dominata fin dalle prime battute quando ha saputo ben approfittare delle schermaglie alle sue spalle per mettere metri tra sé e gli avversari chiudendo sul traguardo con un vantaggio di 9 secondi. Nella SS600 da segnalare la settima e la decima posizione di due rientranti di lusso come Nory Haga e Michel Fabrizio. 
 
SBK - Il Team Barni detta legge. Dopo la pole portata a casa con il crono record di 1’49.436 (con moto Stock è la "prima" sotto l'1.50 per il tracciato toscano), Michele Pirro ha ribadito la sua superiorità anche in gara. Partito subito forte ha martellato alla sua maniera, andando a vincere con distacco di oltre 10 secondi e portando a casa anche il record della gara (1'.50.930): "Sono molto contento, le prime volte che venivo a girare qui con la MotoGP e facevo 1’49 era un buon tempo, adesso lo abbiamo fatto con una moto in configurazione Stock e questo è merito mio, ma anche del team" le parole di Michele in conferenza stampa che ha prima dedicato il successo a  Bryan Toccaceli, giovane promessa del cross, caduto dopo un salto e riportando la frattura di due vertebre.
Dietro di lui è stata lotta dura per un posto al sole, con Matteo Ferrari e Lorenzo Zanetti che non si sono risparmiati, arrivando appaiati fin sotto la bandiera a scacchi, con Ferrari che la spunta per 0.019 millesimi. Sfortuna per Alessandro Andreozzi, in bagarre per il podio fino all’ultimo, tradito però dall'aderenza delle gomme della sua R1 nel finale di gara. In classifica generale Pirro conduce a punteggio pieno, davanti a Ferrari (60 p.) e Zanetti (41 p.).
 
MOTO3 - Ritorno con vittoria per Stefano Nepa. Il Campione CIV Premoto3 250 2014, che aveva saltato il primo round dell’Italiano per un infortunio rimediato al Mondiale Junior, ha trionfato nonostante una condizione fisica ancora precaria. Nepa ha firmato il best lap (1’58.578) andando a vincere in solitaria, distaccando di oltre 9 secondi i suoi avversari. Dietro di lui è stata bagarre a 5 fino all’ultimo metro con Riccardo Fusco, secondo davanti a Zannoni, ed a precedere nell’ordine Rossi, Carraro e Spinelli. In classifica generale il leader è ancora Spinelli (60 p.) con Zannoni ad inseguire (49 p.) e il duo Fusco-Carraro a chiudere il podio della classifica generale (44 p.).
 
SS600 - Spettacolare SS600. Dalla bagarre emerge la Honda di Roberto Mercandelli dopo una bella gara, condotta con astuzia riuscendo a restare sempre in posizione favorevole ed avendo la meglio sul finale con un allungo decisivo che gli ha permesso di portarsi a casa una bella vittoria. Dietro di lui troviamo Stefano Valtulini mentre terzo conclude il il Campione in carica Davide Stirpe dopo una gran rimonta che dal 12esimo posto lo ha portato ad un meritato podio. Da segnalare la settima posizione per Haga e la decima per Michel Fabrizio. Sfortunato invece Massimo Roccoli incappato in una scivolata. Grande equilibrio in classifica generale: in vetta c’è Davide Stirpe (52 p.) seguito da Manfredi (49 p.) e Bussolotti (46 p.).

Vittoria per Thomas Brianti con la KTM in SSP300 che sul lungo rettilineo del Mugello ha la meglio in volata su Kevin Sabatucci e lo spagnolo Marc Luna Bayen. Nella Premoto3 successi di giornata per Alessandro Morosi nella 250 4T mentre Manuel Margarito porta a casa il primo posto nella 125 2T.

Share

Articoli che potrebbero interessarti