Tu sei qui

SBK, Sykes torna alla vittoria ad Assen, 7° Melandri

L'inglese vince in solitaria davanti a Rea e Van Der Mark. 4° Fores davanti a  Davies, 10° Savadori seguito da Giugliano e Rinaldi

SBK: Sykes torna alla vittoria ad Assen, 7° Melandri

Non era stato un weekend (ed una stagione) facile finora per Tom Sykes, ma ad Assen il numero 66 ha rivisto la luce. Tom è stato infatti perfetto nello sfruttare la partenza dalla  prima casella, imponendo da subito un passo che non ha permesso a nessuno di raggiungerlo e centrando un successo che mancava da Misano 2017: “E’ davvero una bellissima sensazione. Sono partito bene dalla prima fila, e la moto ha funzionato davvero a dovere. Ho potuto gestire la gara guardando il distacco dal muretto; sono davvero molto contento”.

La festa Kawasaki (nonostante le limitazioni imposte dal regolamento) continua con Jonathan Rea, che ha sin da subito rimontato posizione dopo posizione, dovendo però accontentare della seconda piazza: “L’inizio è stato divertente. Tom è stato veloce sin dall’inizio, così quando sono arrivato secondo non ho potuto fare molto, avendo lo stesso suo passo ma un distacco da recuperare. Sono contento per la doppietta Kawasaki, ed anche per la mia sul podio”.

Un altro uomo molto felice è Michael Van Der Mark, capace di regalare un altro podio ai suoi connazionali olandesi dopo una gara senza sbavature: “Non è stato facile oggi. Ho cercato di seguire Jhonny, ma sul finale un problema mi ha limitato. E’ stato comunque un grande weekend, e sono felice di aver raccolto questi risultati in casa”.

Ai piedi del podio Xavi Fores, rimasto secondo per metà gara per poi essere raggiunto e superato, mentre quinto è Chaz Davies: il gallese ha dovuto fare i conti con un contatto al via, e non è riuscito nella rimonta a cui aspirava. Peggio è andata a Marco Melandri che, nonostante la partenza positiva dalla terza casella, dopo un contatto al primo giro non è riuscito a fare meglio della settima posizione.

Tra i due ducatisti l’ottimo Torres, mentre chiudono la top ten Baz, Razgatlioglu e Savadori. Alle spalle dell’azzurro Giugliano, che a sua volta ha preceduto Rinaldi.

LA CRONACA

Allo start scatta meglio di tutti Sykes che precede Fores e Melandri. Quarto Van Der Mark, poi Mercado e Rea. Davies deve recuperare dopo un contatto alla prima curva. Al termine del giro Sykes ha nove decimi su Fores, che a sua volta ha qualche metro su Van Der Mark, Rea e Lowes. Poi un piccolo buco con Mercado e Davies settimo, mentre Melandri è decimo dopo un contatto all’ultima curva.

Quarto giro. Sykes comanda con quasi due secondi su Fores, che ha più di un secondo sul gruppo formato da Rea, Van Der Mark, Lowes e Davies. 11° Melandri davanti a Savadori, 14° Giugliano, 16° Rinaldi.

Nel giro successivo a terra Ramos alla quattro. La notizia però è che Rea e Van Der Mark hanno raggiunto e passato Fores, mentre Lowes e Davies hanno perso terreno. 10° Melandri davanti a Savadori, 13° Giugliano davanti a Rinaldi. A terra Mercado alla 17.

Ottavo giro. Sykes sempre in vetta con tre secondi e mezzo su Rea e Van Der Mark, poi Fores con sette decimi su Davies, che ha passato e staccato Lowes. Nono Baz davanti a Melandri e Savadori. 13° Rinaldi davanti a Giugliano

Undicesimo giro. Tutto invariato nei primi sei, con solo Rea Van Der Mark aventi un distacco tra loro minore di mezzo secondo. Settimo Torres che guida un gruppo formato da Melandri, Baz, Savadori e Razgatlioglu. 13° Rinaldi davanti a Giugliano. All’ultima curva errore di Rea, che consente a Van Der Mark di passare secondo.

Caduta al giro 13 per Lowes, che riparte dall’ultima posizione.

Giro numero 15. Sempre Sykes davanti, Rea è tornato secondo seguito da Van Der Mark. Staccati tra di loro Fores e Davies, 7° Melandri davanti a Savadori. 12° Rinaldi seguito da Giugliano

Tre giri alla fine. Sykes primo, Rea secondo con otto decimi su Van Der Mark. Poi Fores e Davies sempre staccati, dietro resta unito il trenino che vede Melandri 7° davanti a Savadori. 11° Giugliano davanti a Rinaldi.

Ultimo giro. Passerella per Sykes verso la vittoria, così come per Rea e Van Der Mark verso il podio. Vince il 66 davanti al compagno ed all’olandese. Quarto Fores poi Davies, Torres, Melandri, Baz, Razgatlioglu, Savadori, Giugliano e Rinaldi.

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti