Tu sei qui

SBK, Assen, Melandri deluso: spero che Ducati faccia il miracolo

Marco in difficoltà con il setting della Panigale: "Saranno importanti i prossimi test", Davies guarda positivo: "Non abbiamo perso tanti punti in campionato"

SBK: Assen, Melandri deluso: spero che Ducati faccia il miracolo

Weekend avaro di soddisfazioni per i piloti del team Ducati Aruba.it. Il bilancio della due giorni ad Assen parla di un terzo posto di Davies in Gara 1 come miglior risultato. Sia Marco Melandri che Chaz Davies hanno sofferto in Gara 2, con l'italiano che ha chiuso in settima casella mentre per il gallese è andata meglio, portando a casa la quinta.
C'è da aggiungere come entrambi i piloti abbiano avuto loro malgrado una partenza in salita, a causa di due brevi uscite di pista nelle fasi iniziali. Davies ha poi risalito la china fino a prendere la quinta posizione a metà gara, senza poi poter portare ulteriori attacchi anche a causa di vibrazioni sul posteriore. Melandri ha lottato in un gruppo di cinque piloti in lizza per il sesto posto e tagliando poi il traguardo al settimo.

La Panigale R ha mostrato ancora qualche problema di messa a punto, con Marco Melandri che a fine gara è apparso alquanto deluso per l'assetto della moto: "Spero che Ducati tiri fuori qualcosa dal cilindro" le sue parole a caldo nel post gara. Si aspetta una svolta soprattutto in vista della gara di casa in quel di Imola a metà maggio:"Ho dato tutto me stesso, lottando come se mi stessi giocando la vittoria, ma purtroppo è stata una gara difficile ed anche oggi abbiamo lottato contro lo stesso problema che da qualche tempo ci penalizza - le parole poi di Marco sulla gara di oggiIl nostro potenziale è più alto, ma guardo avanti con positività perché sia la squadra che Ducati stanno lavorando tanto per migliorare. I test della prossima settimana saranno importanti. Credo che la soluzione non sia lontana, e spero di tornare presto ad essere in grado di tornare a giocarmi il podio e la vittoria".

Anche sul fronte Davies si registrano problemi alla moto, con vibrazioni alla ruota posteriore che hanno rallentato ulteriormente il recupero di Chaz verso le posizioni da podio. Ma il numero 7 guarda al bicchiere mezzo pieno: "Non abbiamo perso tanti punti in campionato, ma la gara di oggi è stata più complicata. Abbiamo cambiato l'assetto ma nelle prime fasi non ero al 100% a livello di grip e sul finale ho avuto delle vibrazioni sul posteriore. Dobbiamo ancora capire cosa le abbia causate, ma da quel momento in poi ho semplicemente cercato di chiudere la gara. Abbiamo faticato un po' più del previsto qui, ma la base è buona e dobbiamo solo essere più reattivi."
Ora una pausa e poi (dopo i test) arriva Imola, pista di casa per Ducati e dove ha sempre fatto belle gare: "Imola ci ha portato bene negli ultimi anni, quindi spero in risultati migliori lì." ha quindi concluso Davies.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti