Tu sei qui

Moto2, Alex Marquez soffia la pole a Sam Lowes, 3° Pasini

Lo spagnolo rifila un decimo e mezzo al britannico, 4° Bagnaia seguito da Mir e Marini, 14° Corsi, 15° Fenati, 17° Baldassarri, 

Moto2: Alex Marquez soffia la pole a Sam Lowes, 3° Pasini

Il primo a festeggiare è stato Marc, poi è toccato ad Alex, che ha tra l’altro ricevuto i complimenti da parte del fratello al parco chiuso. Una qualifica da incorniciare per l’alfiere Marc VDS, autore della pole sul tracciato a stelle e strisce, grazie al tempo di 2’10”588. All’ultimo tentativo disponibile, lo spagnolo ha pensato bene di beffare Sam Lowes (+0.156), soffiandogli la prima casella sullo schieramento per poco più di un decimo. Il britannico iniziava già a pregustare il riferimento, invece si è dovuto accontentare del secondo posto   

Insieme a loro in prima fila anche Mattia Pasini, capace di confermarsi con i migliori dopo il turno della mattinata: “Peccato per il traffico – ha detto il romagnolo – penso di aver lavorato bene sul passo nelle libere e sono fiducioso per domani. Ci sono tanti avversari forti – ha avvisato - ma lo siamo anche noi. Direi che possiamo rimanere tra i primi cinque e giocarci il podio”. Insomma non manca la fiducia sul volto del portacolori Italtrans, nonostante i quattro decimi che lo separano dalla vetta (+0.405).

La prima fila la sognava anche Francesco Bagnaia, ma per soli sedici millesimi si deve accontentare del quarto tempo, seguito dal rookie Joan Mir (+0.536). Giù il cappello per lo spagnolo, il quale mostra grande competitività in Texas, a tal punto da precedere Luca Marini (+0.611), in ritardo di oltre sei decimi. In ombra invece Miguel Oliveira, terminato dodicesimo (+0.733). 

Per quanto riguarda gli altri italiani, nessuno è stato in grado di inserirsi nella top ten. Fa specie infatti vedere Lorenzo Baldassari soltanto diciassettesimo sullo schieramento con un secondo netto di ritardo nei confronti del poleman Alex Marquez. La prestazione del romagnolo conferma che ancora una volta i tempi sono particolarmente ristretti, dal momento che in secondo ci sono ben diciassette piloti. Tornando ai tempi, è andata meglio a Simone Corsi (+0.925) e Romano Fenati (+0.960), che domani scatteranno rispettivamente dalla quattordicesima e quindicesima casella. Ventunesimo invece Andrea Locatelli, capace di risalire la classifica dopo una FP3 in ombra. In fondo al gruppo Stefano Manzi.  

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti