Tu sei qui

SBK, Rea: "Ci serve essere più veloci in curva"

Il campione del mondo, quarto al venerdì, prepara l'assalto al record di Carl Fogarty ad Assen:"Domani proveremo a migliorare ancora"

SBK: Rea: "Ci serve essere più veloci in curva"

In una insolitamente calda Assen, Jonathan Rea si è assicurato il ​​quarto tempo dopo le tre sessioni di prove libere del venerdì. Il sole che alla fine ha fatto salire il termometro fino ai 25° ( 36° sull'asfalto), ha senza dubbio creato qualche grattacapo per la messa a punto, soprattutto in previsione delle gare di domani e domenica. 

Per raccogliere quanti più dati possibile Johnny ha inanellato dei lung run proprio per fare le ultime scelte di gomme e di set-up in vista dei 21 giri di domani. Un lavoro in pista e ai box con l'obiettivo di ottenere prestazioni costanti, cautelandosi per quello potrebbe trovarsi di fronte in Gara 1 per quel che riguarda le temperature dell'asfalto.
 
Qualora il Campione del Mondo dovesse tagliare per primo il traguardo - ricordiamo - eguaglierà il record attuale di 12 vittorie ad Assen in SBK, primato attualmente detenuto dal quattro volte campione Carl Fogarty: "Ci sono solo alcune aree in cui è necessario intervenire - dichiara il pilota Kawasaki - cercando di migliorare la situazione ed essere più veloci in curva. Abbiamo studiato due diversi set-up e fatto due long run, in FP2 ed in FP3, con diverse combinazioni di pneumatici." E quindi conclude: "Ci siamo fatti un'idea su che assetto usare in gara, ma domani proveremo ancora a migliorare, sulla base del lavoro fatto oggi." 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti