Tu sei qui

SBK, Van Der Mark: un problema al cambio mi ha rallentato

Ma l'olandese pensa già a domani: "spero di lottare per il podio". Settimo Alex Lowes: "il chattering mi ha impedito di guidare come volevo"

SBK: Van Der Mark: un problema al cambio mi ha rallentato

Anche quella di Aragon, per il team Yamaha Pata è stata una buona corsa. Le due R1 ufficiali rappresentano la terza forza in campo e, rispetto allo scorso anno, la musica è davvero cambiata.

Sebbene i due piloti del team Crescent non siano riusciti – anche stavolta – ad acciuffare posizioni da podio, il gap da Rea a fine gara è rimasto contenuto, con l’olandese Michael Van Der Mark quinto a nemmeno 9 secondi dalla vittoria, il ritardo dell’inglese Alex Lowes dalla Kawasaki ufficiale non arriva a 10 secondi

Van Der Mark sembrava avere il potenziale per salire sul podio, ma qualcosa per lui è andato storto: “ho fatto una buona partenza – racconta ‘Magic Michael’  - ma ho perso il mio punto ideale di frenata alla staccata della prima curva. Stavo recuperando e correndo bene, quando è stata esposta la bandiera rossa”.

Dopo il secondo start, VDM ha dovuto gestire un’altra noia che lo ha rallentato:anche al secondo via sono scattato bene – continua – ma, di giro in giro, ho accusato un problema al selettore del cambio, che non funzionava bene in scalata. Pur dovendo gestire il problema, ho guidato bene, finendo la corsa in quinta posizione. Mi ritengo piuttosto soddisfatto di questo ricultato, nel box siamo contenti e speriamo di poter lottare per salire sul podio nella manche di domani”.

Ed ecco Alex Lowes, che dice di aver tribolato, specialmente nelle fasi iniziali: “i primi giri sono stati quelli in cui ho più sofferto quest’anno – svela il britannico – e la gara è stata piuttosto dura. Nei primi passaggi ho iniziato a soffrire di chattering in ingresso curva, e ciò non mi permetteva di guidare come volevo”.

Da lì sino alla bandiera a scacchi, il numero 22 ha ottimizzato mosse e risultato finale:mi sono concentrato molto per non commettere errori – spiega – cercando di portare la moto al traguardo; io ed i ragazzi del team cercheremo di risolvere il problema, così domani potremo lottare per le posizioni migliori”.

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti