Tu sei qui

SBK, Melandri brucia Rea e conquista la pole ad Aragon

Soli 31 millesimi a separare l'azzurro e Jhonny, 3° Sykes. 8° al debutto Rinaldi, 10° Savadori davanti a Davies, autore di una caduta. 14° Giugliano

SBK: Melandri brucia Rea e conquista la pole ad Aragon

Il numero 33 è il primo estratto sulla ruota di Aragon. Su uno dei circuito preferiti dal suo compagno di squadra infatti, Marco Melandri si sta rivelando più che a suo agio, tanto da conquistarsi la pole dell’appuntamento spagnolo. L’azzurro aveva iniziato la giornata in maniera negativa visto il 10° tempo nelle FP4, ma quando il gioco si è fatto duro non si è tirato indietro, stampando il crono di 1’49”543 che gli è valso la secondo partenza al palo della stagione.

Una pole sudata e strappata dalla mani di Jonathan Rea, che si è visto sfilare il primato pochi secondi dopo essere transitato sul traguardo per soli 31 millesimi. Kawasaki in ogni caso si è dimostrata pronta alla battaglia, come conferma il terzo tempo di Tom Sykes (+0.101). Ancora una volta veloce Xavi Fores, quarto a 124 millesimi dal compagno di marca in vetta, e seguito dalla coppia Yamaha Lowes – Van Der Mark, entrambi più di tre decimi.

Due note liete in settima ed ottava casella, dove troviamo Jordi Torres e Michael Rinaldi: lo spagnolo sembra aver trovato la giusta confidenza con la MV, ed una serie di giri interessanti lo hanno dimostrato. L’azzurro dal canto suo è stato bravo ad accedere alla Superpole 2 dalla Superpole 1, per poi conquistare una posizione più che onorevole, visto che si tratta del suo debutto in categoria.

Chiudono la top ten Camier e Savadori, dietro al quale troviamo Chaz Davies: il gallese come detto è un amante del Motorland, ma questa volta una caduta alla curva due durante il primo giro lanciato della seconda uscita lo ha tagliato fuori dai giochi, costringendolo almeno in gara 1 alla rimonta. 12° Leonov, passato in Superpole 2 insieme a Rinaldi, mentre Davide Giugliano inizierà la prima gara della sua nuova avventura in Aprilia dalla 14° casella, pagando un distacco di circa due secondi dalla vetta.

Articoli che potrebbero interessarti