Tu sei qui

SBK, Forés: "Gli ultimi quattro giri la gomma era finita"

In Gara 1 Aragon Xavi agguanta il terzo podio su cinque gare: "Peccato per aver perso il secondo posto per un soffio"

SBK: Forés: "Gli ultimi quattro giri la gomma era finita"

Share


Terzo podio in cinque gare per Xavi Forés che ha chiuso al terzo posto Gara 1 al Motorland dopo una bella lotta in testa alla gara che lo ha visto perdere la volata con Chaz Davies per soli 23 centesimi e arrivando a un secondo e mezzo dal leader Rea. 

Il doppio start a causa della bandiera rossa al terzo giro ha permesso allo spagnolo di tornare ai box e di cambiare la scelta iniziale delle gomme puntando su una tattica più aggressiva e montando la gomma morbida al posteriore. La decisione si è rivelata giusta: quinto al primo giro, Forés è riuscito in rimonta a metà gara ad issarsi in testa mettendosi alle spalle il campione del mondo Rea.

Forés ha poi guidato il gruppo, ma a cinque giri dalla fine la sua Ducati Panigaler R ha dovuto fare i conti con il calo di prestazioni della gomma posteriore e Rea si è rimesso a guidare il gruppo mentre per Xavi è stata lotta con Meandri prima e con Davies sul traguardo ma si è visto bruciato in volata dal gallese: "Gli ultimi quattro giri la gomma era finita - spiega Forés a fine gara e quando Jonny (Rea ndr) mi ha passato di nuovo non sono riuscito a stargli vicino. Mi aspettavo un calo della gomma posteriore, per questo la strategia è stata quella di spingere forte all’inizio, per restare nel gruppo davanti e giocarmela alla fine. Così ho fatto, peccato per aver perso il secondo posto per un soffio".

Comunque per lo spagnolo e per tutto il team Barni si tratta di un altro grande risultato dopo il terzo posto di Phillip Island, Australia e il secondo di Chang, Tailandia. IL pilota su Ducati numero 12 è adesso quarto nella classifica mondiale con 76 punti, scavalcato di una lunghezza da Davies, ma più vicino a Melandri (80) e con un vantaggio di 19 su Lowes.

Articoli che potrebbero interessarti